×

Covid, Travaglio: “Con Figliuolo campagna vaccinale peggiorata”

Marco Travaglio alla trasmissione di Martedì ha parlato di come con Figliuolo la campagna vaccinale sia peggiorata.

Covid Travaglio Figliuolo

La campagna vaccinale sotto la gestione del commissario all’emergenza covid Figliuolo è peggiorata. Queste le parole del giornalista Marco Travaglio che intervenuto alla tramissione DiMartedì ha fatto un bilancio di quello che sarebbe successo da quando il generale è subentrato nella gestione della campagna vaccinale al precedente commissario Arcuri.

Secondo Travaglio, citando le parole dette da Pierluigi Bersani in trasmissione, l’Italia ci avrebbe rimesso nel passaggio tra un commissario ed un altro. “Basta vedere com’era la classifica prima”, ha dichiarato Marco Travaglio in collegamento con Giovanni Floris in trasmissione. 

Covid Travaglio Figliuolo, la campagna vaccinale è peggiorata 

“Questo è l’andamento dove a gennaio eravamo primi e ora siamo ultimi. La campagna vaccinale con l’arrivo di Figliuolo è peggiorata”, queste le dure parole del giornalista Marco Travaglio che in collegamento dal suo studio con Giovanni Floris nella trasmissione di La7 DiMartedì si è espresso in modo molto negativo sulla gestione dell’Italia della campagna vaccinale in corso. 

Covid Travaglio Figliuolo, “Con Figliuolo l’Italia ci ha rimesso”

Marco Travaglio ha poi proseguito, citando le parole precedentemente da Pierluigi Bersani in trasmissione, parlando di come il cambio di commissario sia stato per l’Italia negativo tanto che ci avrebbe addiritttura rimesso: “Lo disse Bersani, qui in questa trasmissione. Vedremo se dopo un paio di mesi ci avremo guadagnato o rimesso dal cambio del commissario. Secondo me ci abbiamo rimesso”. 

Covid Travaglio Figliuolo, “Un sindaco arrestato deve dimettersi”

Dure critiche in trasmissione anche verso il Ministro degli Esteri del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio.

Commentando le scuse da parte di Di Maio verso l’ex sindaco Simone Uggetti Travaglio ha dichiarato: “Ha dimostrato che è allineato con l’establishment”, parlando di come l’atto da parte del ministro sia stata una “solenne sciocchezza”. Il direttore de “Il Fatto Quotidiano” ha quindi aggiunto: “Butta via il bambino con l’acqua sporca. La sostanza è che un sindaco arrestato deve dimettersi […] Non è il M5S a chiedere scusa, ma Di Maio. Chiedere scusa per aver chiesto le dimissioni di un sindaco, è una sciocchezza perché i sindaci arrestati non possono fare i sindaci”. 

Infine Travaglio ha commentato in modo critico quali sarebbero state le conseguenze che l’Italia si sarebbe portata dietro con le elezioni del 2018: “Nel 2018 gli elettori si sono sbagliati a votare. Hanno votato per i partiti sbagliati secondo il sistema. Da allora il sistema si è organizzato per raddrizzare le gambe ai cani, di insegnare agli elettori come si vota giusto. Ci hanno provato buttando giù il Conte 1, gli è andata male perché arrivato su il Conte 2. il loro problema era fare in modo che chi aveva vinto le elezioni cioè i 5 stelle non contasse più niente. Alla fine dopo quattro tentativi ci sono riusciti”. 

Contents.media
Ultima ora