×

Covid, variante indiana rilevata per la prima volta in Svizzera: si valuta blocco dei voli

La variante indiana del Covid-19 è stata trovata in una persona in transito in un aeroporto elvetico anche se non è stato ancora specificato quale.

variante indiana covid in aeroporto

Covid, dopo il primo caso della cosiddetta “variante indiana rilevato in Svizzera, l’Ufficio Federale della Sanità Pubblica (UFSP) sta valutando in queste ore di inserire l’India nella lista dei paesi a rischio. 

Covid, variante indiana in Svizzera

“Il primo caso della variante indiana del COVID 19 è stato trovato in Svizzera. Si tratta di un passeggero che era entrato attraverso un aeroporto di transito. La consultazione sull’inserimento dell’India sulla lista dei Paesi a rischio è in corso”.

Con questo comunicato pubblicato su twitter – oltre ai consueti canali tradizionali – l’Ufficio Federale della Sanità Pubblica (UFSP) ha reso pubblico il primo caso di variante indiana rilevato nel paese elvetico.

La drammatica situazione in India

Perchè la variante indiana desta tanta preoccupazione? Il motivo è da ricercare nella drammatica situazione che sta vivendo l’India negli ultimi giorni, con il triste record di contagi che venerdì hanno toccato quota 330.000. 

La scorsa settimana, il premier inglese Boris Johnson aveva dovuto rinunciare ad una visita già programmata nel paese asiatico proprio a causa della grave situazione sanitaria in atto.

Il paese è al collasso, con il sistema sanitario allo stremo. Soprattutto nell’area di Dehli. Alcuni medici di vari ospedali parlano addirittura di ossigeno che comincia a scarseggiare.  

Il blocco dei voli

Il punto è che, secondo alcuni esperti, l’incremento delle nuove infezioni potrebbe derivare dalle caratteristiche della variante indiana. Per ora si tratta solo di un’ipotesi ma la repentina impennata di contagi  ha fatto in modo che alcuni paesi europei decidessero di bloccare i collegamenti aerei con l’India.

Decisione che presto potrebbe riguardare anche la Svizzera.

La dichiarazione di Manfred Weber

Intanto – da quanto riporta Tio.ch –  Manfred Weber, presidente dei deputati del Partito popolare al Parlamento europeo avrebbe chiesto  la sospensione totale di tutto il traffico aereo con l’India affermando che  “La doppia variante indiana sembra diffondersi rapidamente e la situazione rischia di sfuggire al controllo”

Contents.media
Ultima ora