×

Crisanti: “Sui vaccini ai bambini aspettiamo gli USA, no vax indossino mascherine FFP2”

Sui vaccini ai bambini, Crisanti propone di aspettare che l'Ema si pronunci e soprattutto che arrivino i dati sul campo dagli Stati Uniti. 

crisanti vaccini bambini

Il microbiologo Andrea Crisanti ha fatto il punto sulla situazione epidemica italiana manifestando la necessità di accelerare sulla terza dose per tutti in vista del rischio, entro Natale, di contare 20 mila casi positivi al giorno: si è poi espresso sui vaccini ai bambini e sui no vax.

Crisanti sui vaccini ai bambini

Intervistato da La Stampa, l’esperto ha invitato a concentrarsi sulla terza dose per rinforzare la platea dei vaccinati più che “perdere tempo, energie e assumere un rischio politico” per convincere chi non si è ancora immunizzato. “Chi si doveva vaccinare lo ha fatto e non conviene stare dietro agli irriducibili“, ha infatti evidenziato.

Quanto al vaccino ai bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, recentemente autorizzato dagli USA, Crisanti ha parlato di un problema complesso perché chi appartiene a questa fascia si ammala poco e trasmette poco il virus.

Di qui l’invito ad attender il pronunciamento dell’Ema e soprattutto i dati sul campo americani: “Suggerisco cautela, perché le miocarditi nei giovani, seppur leggere, sono state un campanello d’allarme“.

Crisanti sui vaccini ai bambini e le mascherine FFP2 ai no vax

Il microbiologo ha infine proposto di obbligare i no vax a indossare una mascherina FFP2, più protettiva rispetto alla chirurugica. Un fatto che, secondo lui, consentirebbe a loro di proteggersi pur non essendo vaccinati e agli altri di vivere tranquilli.

A quel punto si potrebbero togliere i tamponi rapidi dal green pass, che non sono sufficientemente sicuri“, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora