Crisi dell'auto: calo dell'immatricolazioni per il gennaio 2011 - Notizie.it
Crisi dell'auto: calo dell'immatricolazioni per il gennaio 2011
Economia

Crisi dell'auto: calo dell'immatricolazioni per il gennaio 2011

Il mercato dell’auto stenta a ripartire, per essere più precisi si è accesa la spia di emergenza, infatti, a gennaio le immatricolazioni hanno fatto registrare il -20,70% rispetto a gennaio 2010 (contro il calo di 21,7% di dicembre scorso). Sono state immatricolate 164.356 autovetture in meno.
Sempre a gennaio, secondo i dati della Motorizzazione, sono stati registrati 364.785 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di +10,75% rispetto a gennaio 2010, durante il quale furono registrati 329.371 trasferimenti di proprietà. Calano le immatricolazioni Fiat a gennaio se confrontate nello stesso periodo del 2010.
La casa automobilistica di Torino ha dichiarato che il gruppo ha immatricolato quasi 48 mila vetture (47.919) a gennaio, con un calo del 27,7 per cento nel confronto con lo stesso mese dell’anno scorso.
Tuttavia, spiegano i dirigenti della Fiat, «i dati di gennaio mettono in evidenza il positivo trend in recupero degli ultimi mesi del 2010: infatti, Fiat Group Automobiles aveva ottenuto una quota del 27,5 per cento a ottobre, del 28,5 per cento a novembre e del 29,7 per cento in dicembre».
Inoltre,come dice sempre il gruppo automobilistico di Torino, che «in ogni caso deve essere messo in evidenza il fatto che all’inizio del 2010 le consegne di vetture nuove erano particolarmente numerose, grazie agli ultimi mesi di presenza degli incentivi alla rottamazione dell’anno precedente».
Infatti nell’analisi presentata dai suoi dirigenti, sempre nello stesso periodo preso in considerazione, il marchio Fiat ha consegnato oltre 34 mila vetture, il 34,3 per cento in meno rispetto a un anno fa, ottenendo una quota del 20,9 per cento, in calo di 4,3 punti percentuali.

Anche in questo caso la quota ottenuta a gennaio 2011 «e’ allineata con quella degli ultimi mesi».
Osservando attentamente i segmenti della casa automobilistica vediamo che i modelli di punta del marchio occupano le posizioni di vertice nella classifica delle auto più vendute a gennaio: la Punto ha una quota del 24,6 per cento nel segmento B ed e’ l’auto più distribuita nel mese, tallonata dalla Panda con il 35,8 per cento nel segmento A. Bene anche la 500, con il 19,3 per cento di quota nel suo segmento: insieme, le due city car detengono il 55,1 per cento di quota nel segmento A. Tra i multispazio ottimi risultati per Qubo (33,9 per cento di quota nel segmento) e Doblo’ (22,2 per cento): anche in questo caso i due modelli italiani dominano le vendite, con il 56,1 per cento di quota.
Così come gli altri marchi appartenenti al gruppo torinese, infatti, il brand Lancia registra a gennaio una quota del 4,3 per cento, uguale allo stesso mese del 2010.
Anche in questo inizio d’anno, Lancia Ypsilon dimostra di essere molto amata dal pubblico, restando stabilmente tra le vetture più vendute in Italia e nelle posizioni di vertice nel segmento B.
Anche la Musa, per la quale partirà una nuova campagna pubblicitaria, e la Delta continuano a essere molto apprezzate dalla gente, restando protagoniste nei loro segmenti.
Continua ancora l’evoluzione di crescita dell’Alfa Romeo, in netta controtendenza rispetto al mercato.

Con una quota del 4 per cento (era stata del 3 per cento nello scorso novembre e del 2,9 per cento a dicembre), il marchio chiude gennaio 2011 con quasi 6.600 immatricolazioni, 1,5 punti percentuali in più rispetto a gennaio 2010. Primo attore di questa crescita è senza dubbio la Giulietta, che traina verso l’alto i risultati del marchio consociato alla Fiat. L’ultima nata in casa Alfa Romeo e’ ormai stabilmente tra le auto più apprezzate del segmento C (con una quota del 18,2 per cento), come dimostrano gli ultimi due premi che ha appena conquistato in Italia e Germania.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Diadora Atlas
149 €
315 € -53 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora