×

Crisi Russia Ucraina, Biden: “Atteso attacco russo nei prossimi giorni, azione contro Kiev”

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è intervenuto sulla crisi tra Russia e Ucraina ribadendo che un attacco russo di verificherà a breve.

crisi russia ucraina

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, si è nuovamente espresso in merito alla crisi e alle tensioni che stanno caratterizzando i rapporti tra Russia e Ucraina. Il presidente, infatti, dopo un nuovo confronto con gli alleati europei e la Nato, ha ribadito la convinzione che un attacco russo ai danni della Nazione ucraina sia ormai imminente.

Crisi Russia Ucraina, Biden: “Atteso attacco russo nei prossimi giorni, azione contro Kiev”

Nella serata (ora italiana) di venerdì 18 febbraio, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha rilasciato nuove dichiarazioni relative alla situazione in essere tra la Russia e l’Ucraina. Al termine di un nuovo colloquio con gli alleati dell’UE e con la Nato incentrato sulla crisi tra le due Nazioni, il presidente americano ha dichiarato: “Abbiamo motivo di credere che le forze russe stanno progettando di attaccare l’Ucraina nei prossimi giorni.

Riteniamo che prenderanno di mira la capitale Kiev, una città abitata da 2,8 milioni di cittadini innocenti”.

Biden, inoltre, ha ribadito con fermezza: “Stiamo parlando apertamente e ripetutamente dei piani russi non perché vogliamo una guerra, ma perché stiamo facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per eliminare ogni ragione che la Russia potrebbe addurre come pretesto per l’invasione“.

Draghi in conferenza stampa: “L’ambizione è quella di portare Putin e Zelensky allo stesso tavolo”

Sulle tensioni che attualmente animano i rapporti tra la Russia e l’Ucraina e che potrebbe degenerare in una guerra devastante e dalle conseguenze inimmaginabili, è intervenuto anche il Presidente del consiglio italiano, Mario Draghi.

In occasione della conferenza stampa tenuta al termine del Consiglio dei ministri nel pomeriggio di venerdì 18 febbraio, infatti, il premier Draghi ha commentato la crisi Russia-Ucraina, affermando: “L’ambizione, non solo mia, è riuscire a portare il presidente della Russia Putin e quello dell’Ucraina Zelensky attorno allo stesso tavolo – e, sottolineando l’importanza e la riuscita dell’azione diplomatica messa in atto dall’UE e dagli Stati Uniti, ha aggiunto –.

Dipende anche dai protagonisti, noi dobbiamo fare il possibile“.

Nota congiunta dei ministri degli Esteri di Germania e Francia su crisi tra Russia e Ucraina: “Situazione altamente preoccupante”

In considerazione degli ultimi sviluppi emersi in Ucraina e dei primi attacchi che si sono verificati nella regione del Donbass in prossimità del confine orientale del Paese, i ministri degli Esteri della Germania e della Francia hanno diramato una nota congiunta.

La nota congiunta diffusa dal ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock e dal ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian riporta quanto segue: “L’aumento delle violazioni del cessate il fuoco, registrato negli ultimi giorni sulla linea di contatto nel Donbass, è altamente preoccupante. L’impiego di armi pesanti e il bombardamento indiscriminato di aree civili costituiscono una chiara violazione degli accordi di Minsk. Esortiamo la Russia a esercitare la propria influenza sulle autoproclamate repubbliche per incoraggiare la moderazione e contribuire alla riduzione della tensione”.

Contents.media
Ultima ora