×

USA, Biden: “Putin sta rubando territori con la forza. Questo è l’inizio dell’invasione dell’Ucraina”

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, ha annunciato che Putin sta rubato territori ucraini con la forza, dando vita a un'invasione.

biden

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, ha parlato alla Nazione: il discorso, incentrato sulle tensioni che stanno caratterizzando i rapporti tra la Russia e l’Ucraina e sulle recenti azioni del presidente russo Vladimir Putin, era atteso per le 19:00 circa (ora italiana) ma ha avuto inizio con circa un’ora e mezza di ritardo.

USA, Biden: “Putin sta rubando territori con la forza. Questo è l’inizio dell’invasione dell’Ucraina”

È iniziata con un’ora e mezza di ritardo la conferenza organizzata dal presidente americano Joe Biden che ha pronunciato un discorso alla Nazione in merito alla crisi tra Russia e Ucraina.

Aprendo la conferenza, il presidente Biden ha dichiarato: “Per dirla semplicemente, Putin ha annunciato che si sta ritagliando una parte dell’Ucraina… Questo è l’inizio di un’invasione.

Pensiamo che questo sia, sì, l’inizio di un’invasione, l’ultima invasione della Russia in Ucraina. Crediamo che la Russia sia pronta ad andare molto oltre.Putin sta impostando una logica per andare molto oltre in Ucraina, prevedendo un attacco su larga scala nei giorni a venire”.

Joe Biden, poi, ha annunciato di aver ordinato all’esercito statunitense presente in Europa di dirigersi verso i Paesi Baltici, affermando: “Ho ordinato di spostare le truppe statunitensi già presenti in Europa nei Paesi baltici.

Queste sono mosse difensive, non intendiamo affrontare la Russia. Difendere la libertà ha dei costi, anche qui in USA. Ieri Putin con quella conferenza ha minacciato l’integrità territoriale dell’Ucraina”.

In relazione al discorso di Putin alla Nazione di lunedì 21 febbraio, il presidente americano ha precisato: “Putin ha attaccato direttamente il diritto di esistere dell’Ucraina. Siamo aperti alla diplomazia. Giudichiamo la Federazione Russa non per le sue parole, ma dalle azioni che compie.

La diplomazia ha ancora tempo per scongiurare lo scenario peggiore in Ucraina”.

Biden: “Gli Stati Uniti imporranno dure sanzioni alla Russia”

Per quanto riguarda le sanzioni imposte dagli Stati Uniti alla Russia, Biden ha annunciato: “Gli USA imporranno sanzionialle istituzioni finanziarie russe, al debito sovrano, alle élite del paese e ai loro familiari. Condividono i giochi corrotti delle politiche del Cremlino e dovrebbero condividere anche il dolore. Se la Russia va oltre con questa invasione, siamo pronti ad andare oltre con le sanzioni, che saranno sempre più dure – e ha aggiunto –. Stiamo monitorando da vicino le forniture di energia per prepararci a qualsiasi potenziale interruzione e coordinandoci con i produttori di petrolio per aiutare a mitigare gli aumenti dei prezzi. Il debito sovrano russo non potrà più essere acquistato dall’Occidente e dalle istituzioni finanziarie russe”.

Rispetto ai rapporti con gli alleati, inoltre, il presidente statunitense ha ribadito: “Abbiamo dimostrato che gli USA e gli alleati stanno lavorando uniti e sono uniti nel sostenere l’Ucraina nell’opporsi all’aggressione russa e nel difendere la Nato”.

Al termine del discorso, Joe Biden ha incontrato il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, sottolineando il supporto degli Stati Uniti all’Ucraina.

Russia, le sanzioni annunciate dagli Stati Uniti

Nello specifico, le sanzioni imposte dal presidente Biden sono:

  • Sanzioni di blocco totale su due grandi istituzioni finanziarie russe: VEB e banca militare russa;
  • Sanzioni globali sul debito sovrano russo: “tagliare fuori il governo russo dai finanziamenti occidentali. Non si potrà più raccogliere fondi dall’Occidente e non potrà nemmeno scambiare il suo nuovo debito sui nostri mercati o sui mercati europei”;
  • Sanzioni alle élite russe e ai loro familiari;
  • Garantire che il Nord Stream 2 verrà sospeso.

USA dispiegano forze militari nei Paesi Baltici: Zelensky firma decreto per la mobilitazione dei riservisti

Poco dopo aver elencato le sanzioni approvate contro la Russia, il sito web della banca russa Veb è andato offline. La banca rappresenta una delle istituzioni contro le quali verranno a breve applicate le sanzioni stabilite dagli Stati Uniti d’America.

Intanto, è stato rivelato che il Pentagono ha annunciato il trasferimento di 800 militari americani attualmente schierati in Italia nel Paesi baltici. Il segretario della Difesa degli USA, poi, ha anche ordinato il dispiegamento di otto caccia F-35nell’area baltica mentre si attende l’arrivo di altri 40 velivoli d’attacco.

Al contempo, i media russi sostengono che l’Ucraina si sta muovendo per mobilitare i riservisti dell’esercito e che il presidente ucraino Zelensky terrà presto un discorso alla Nazione. Le indiscrezioni dei media russi sono state confermate nella tarda serata di martedì 22, nel momento in cui il presidente Zelensky ha firmato un decreto con il quale ha ordinato la mobilitazione dei riservisti. Per il momento, tuttavia, si esclude la mobilitazione generale.

Contents.media
Ultima ora