×

CRISI/NAUTICA, CREDITO E INFRASTRUTTURE PER VINCERE LA SFIDA

default featured image 3 1200x900 768x576

Credito, internazionalizzazione, reti di imprese e infrastrutture. Questi i filoni sui quali il mondo della nautica del Lazio dovrà lavorare dopo i risultati, relativi all’anno appena passato, che le imprese del settore hanno avuto nella regione.
In particolare, l’analisi congiunta di Unioncamere Lazio e Osservatorio sull’Internazionalizzazione delle imprese laziali – con l’apporto dell’Università Luiss “Guido Carli” – si è concentrata sui bilanci di 113 imprese della nautica nel Lazio e ha evidenziato che anche il fatturato del settore ha subito gli effetti della crisi economica con una contrazione del 26,13% dal 2007 al 2009.

La flessione è stata più marcata proprio nell’ultimo anno preso in considerazione, il 2009, quando il fatturato è calato del 32,87%.
Ma accanto ai dati negativi, arrivano le proposte, risultato di un lavoro di approfondimento avviato, già nella scorsa primavera, da Unioncamere Lazio con l’istituzione del Tavolo tecnico della nautica regionale per attutire gli effetti della crisi su uno dei comparti più dinamici dell’economia regionale e con enormi potenzialità di sviluppo.

Credito, internazionalizzazione, reti di imprese e infrastrutture sono stati, così, i settori individuati sui quali nei prossimi mesi le imprese della nautica regionale lavoreranno sollecitando concrete iniziative da parte delle istituzioni interessate, prima fra tutte dalla Regione Lazio. Senza dimenticare un’adeguata attività di promozione di quegli appuntamenti che ormai sono diventati un “must” impedibile per tutti gli appassionati di nautica: “Big Blu”, presso la Fiera di Roma, e “Yacht Med Festival” a Gaeta.

Contents.media
Ultima ora