Crolla un edificio in India, estratti 3 operai morti sotto le macerie
Crolla un edificio in India, almeno 3 morti
Esteri

Crolla un edificio in India, almeno 3 morti

crolla edificio in India, almeno 3 morti

Sarebbero 3 gli operai i cui corpi sono stati estratti privi di vita da sotto le macerie di un edificio, crollato in India. Le indagini sono in corso.

Sarebbero 3 gli operai i cui corpi sono stati estratti privi di vita da sotto le macerie di un edificio, crollato in tarda serata di martedì 17 luglio 2018, vicino a New Delhi, in India. Secondo il sito di Zeenews, oltre 50 persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie, tra cui probabilmente anche i 12 addetti ai lavori che stavano lavorando alle due palazzine. A prestare soccorso ci sono 100 uomini, che da ore stanno tentando di liberare chi è rimasto intrappolato dalle macerie. Il sito del Times of India ha fatto sapere che le autorità locali avrebbero arrestato 3 persone: il titolare dell’azienda di costruzioni e due suoi dipendenti.

Il crollo

Secondo testimoni oculari, l’incidente è avvenuto dopo che il primo edificio, di sei piani, è crollato su una seconda palazzina, ad esso adiacente. Le indagini sono in corso, ma la polizia di New Delhi è convinta che l’incidente possa essere dovuto all’utilizzo di materiali scadenti per la costruzione e una totale mancanza di misure di sicurezza nel cantiere.

Il sito di Zeenews riporta la rabbia e l’amarezza dei residenti locali, in particolare di quelli che avevano comperato degli appartamenti all’interno dei due edifici. I proprietari adesso rivogliono i loro soldi – continua Zeenews – e chiedono un’azione severa nei confronti del costruttore e dei funzionari che hanno approvato l’apertura del cantiere.

Gli addetti ai soccorsi ipotizzano che il numero delle vittime potrebbe aumentare, a mano a mano che si avanza nel processo di estrazione. Per facilitare le ricerche sono anche state impiegate unità cinofile. Parlando ai giornalisti dell’incidente, il ministro dell’Unione, Mahesh Sharma, ha dichiarato: “La nostra priorità adesso è salvare qualsiasi vita rimasta. Sono presenti 12 ambulanze e gli ospedali vicini sono stati allertati”. L’intervento dei soccorsi proseguirà ancora per alcune ore, nella speranza di trovare altre persone in vita, ma stando a quanto è stato riportato ai giornalisti dei quotidiani locali, le speranze di trovare altri sopravvissuti sono molto scarse.

Indagini in corso

La polizia di New Delhi avrebbe una pista: sono scattati gli arresti per il titolare dell’impresa di costruzione, per il suo broker e un altro dipendente. Secondo quanto riportato da Times of India, le autorità riterrebbero questi 3 i principali responsabili del disastro. Per accelerare i tempi e avere dei progressi efficienti nell’inchiesta è stata anche costituita una squadra di agenti, coordinata dal magistrato distrettuale addizionale.

Intervenendo in merito all’ incidente, il vice ministro capo dell’Uttar Pradesh, Keshav Prasad Maurya ha dichiarato: “Le squadre dell’amministrazione distrettuale sono impegnate nelle operazioni di salvataggio e ricerca. Alcune persone sono ancora intrappolate dalle macerie. I nostri pensieri sono con le famiglie di coloro che sono morti nell’incidente”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 254 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.