×

Milano, blitz al campo rom: arrestato padre del baby rapper

Blitz al campo rom di via Bonfadini: arrestato il papà del piccolo rapper 500tony: trovati 1 milione di euro in gioielli. S'indaga anche per droga.

default featured image 3 1200x900 768x576

Sono stati arrestati a Milano, nel campo rom di via Bonfadini, il papà e il nonno del baby rapper 500tony, il bambino famoso su youtube per video in cui si esibisce in canzoni trap. I suoi video hanno addirittura più visualizzazioni di alcuni vincitori del Festival di Sanremo.

Nei giorni scorsi si era discusso a lungo nei talk show dell’opportunità di togliere la patria potestà del bambino, dopo che il suo fenomeno era esploso anche sul piccolo schermo. Le forze dell’ordine hanno compiuto il blitz alle prime luci dell’alba: sono stati trovati circa 1 milione di euro di gioielli e auto rubate. Si indaga pure per traffico di sostanze stupefacenti. Lo scrive il sito del Corriere della Sera.

Il nonno di 500tony era il capo del campo rom

Il nonno del baby rapprer, Angelo Guarnieri, detto lo “zio”, è un 67enne rom italiano originario di Chieti. È considerato lo storico capo del campo rom di via Bonfadini. Mentre il padre si chiama Fioravante, ha 37 anni ed è nato in provincia di Ravenna. Insieme ai famigliari di 500tony, sono state arrestate altre 21 persone. Già in passato in questo campo rom erano già state compiute operazioni di polizia, con altri arresti.

Ma erano sempre rimasti fuori i pezzi grossi, come lo erano, appunto, i genitori del baby rapper. Stavolta però non gli è andata bene e sono al centro dell’ordinanza del gip, insieme a una lunga lista di membri di una associazione criminale, composta da elementi di varie nazionalità, che operava fra via Salomone, Pioltello e Segrate.

Contents.media
Ultima ora