> > Roma, giudice D'Alessandro trovata morta: aveva 58 anni

Roma, giudice D'Alessandro trovata morta: aveva 58 anni

10561832 1537853729771654 6088412823362262375 n

Trovata morta nel suo appartamento la giudice Simonetta D'Alessandro. Recentemente era diventata presidente della X sezione penale del tribunale.

Non rispondeva al telefono da ore e suo figlio ha dato l’allarme ai carabinieri della stazione Prati.

Simonetta D’Alessandro è stata trovata senza vita nella sua abitazione nel centro storico di Roma, un appartamento su Passeggiata di Ripetta. L’ipotesi potrebbe essere un malore, in quanto i vigili del fuoco non hanno ritrovato alcun segno di effrazione. Gli esami effettuati sul suo corpo dal medico legale confermano l’eventualità, poichè non vi è nulla che possa far pensare ad un’aggressione. La donna era presidente della X sezione penale del tribunale.

La lotta contro la mafia

Originaria di Foggia, Simonetta aveva solo 58 anni, ma alle spalle ha una lunga carriera, iniziata con la laurea presso l’Università di Pavia. Portava avanti il suo lavoro di magistrato con passione e perseveranza e tra tutte le sue opere si ricorda in particolare la lotta contro la mafia. La D’Alessandro era stata giudice delle indagini preliminari che ha firmato l’ordinanza di arresto per 32 membri del clan Spada lo scorso gennaio.

A tal proposito, la ricorda con affetto e sincerità la giornalista Federica Angeli, di Ostia. La donna è l’ autrice del libro ‘A mano disarmata‘, e dal 17 luglio 2013 vive sotto scorta per aver raccontato gli intrecci mafiosi e corruttivi del litorale romano. Su Facebook ha scritto così: “Dagli arresti dei Fasciani per mafia nel 2013 a quelli degli Spada sempre per 416 bis lo scorso gennaio. Portano la tua firma queste grandiose operazioni contro la mafia.

Perché tu sei stata la prima a riconoscerla. Che la mia gratitudine e il mio amore arrivino ovunque tu sia grandissima Donna. Sono felice di averti resa eterna col mio libro #amanodisarmata “.