Cervia, incidente: padre fa scudo col corpo, salva la figlia
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Cervia, incidente: padre fa scudo col corpo, salva la figlia
Cronaca

Cervia, incidente: padre fa scudo col corpo, salva la figlia

cervia padre salva figlia
cervia padre salva figlia

Attraversando l'Adriatica a Cervia, un padre e una bambina di due anni sono stati investiti. L'uomo ha fatto scudo col proprio corpo per salvarla.

Brutto incidente in provincia di Ravenna. Un uomo di quarantacinque anni, di nazionalità polacca, stava attraversando la strada con la figlia di 2 anni in braccio quando una donna alla guida di una Ford Focus li ha travolti. L’uomo, accortosi di quanto stava per avvenire, ha avuto la prontezza di fare scudo col proprio corpo alla figlia, evitando che questa venisse colpita con troppa violenza dal veicolo. La donna responsabile dell’incidente si è immediatamente fermata per prestare soccorso e mettersi in contatto con il 118. L’uomo si trova ora in codice rosso, la bambina invece ha riportato solo ferite di media gravità e non si trova in pericolo di vita.

L’eroico gesto di un padre per salvare la figlia

Il quarantacinquenne polacco stava attraversando la strada statale Adriatica tra Tagliata di Cervia e Zadina di Cesenatico quando un’auto, non avvedutasi della loro presenza, li ha investiti. L’incidente ha avuto luogo nei pressi della Pasticceria Ketty.

L’immediato soccorso prestato dall’autista ha permesso il subitaneo sopraggiungere di ambulanza, auto medica e di una pattuglia delle Polizia stradale di Faenza. Dopo che il quarantacinquenne polacco e la bambina sono stati trasportati in ospedale, sono iniziate subito le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Rimane degno di lode l’eroico gesto dell’uomo che, sacrificandosi, ha salvato la vita alla bambina. Se non avesse infatti fatto scudo con il suo corpo, l’auto avrebbe colpito anche la bambina che, con estrema probabilità, non sarebbe sopravvissuta all’impatto. Il quarantacinquenne è ora ricoverato, in gravi condizioni, all’ospedale pubblico Maurizio Bufalini di Cesena.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 745 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.