×

Catania, nubifragio: allagamenti e strade chiuse

La provincia di Catania flagellata dal maltempo. Un nubifragio ha allagato strade e case. Diversi tratti stradali sono stati chiusi per precauzione.

nubifragio catania

Un forte nubifragio si è abbattuto sul catanese. Le strade si sono trasformate in fiumi e diverse auto in sosta hanno subito gravi danni. Non sembra ci siano feriti.

Nubifragio nel catanese

Nella notte tra il 18 e il 19 ottobre, un forte nubifragio si è abbattuto sulla Sicilia, in particolare sulla provincia di Catania. In poche ore sono caduti circa 230 mm d’acqua. Le strade sono diventate veri e propri fiumi. La corrente ha danneggiato anche numerose auto in sosta, spostandole addirittura dai parcheggi. I centri maggiormente colpiti sono stati Ramacca, Palagonia, Scordia e Agira, in provincia di Enna. In alcuni di questi sono stati registrati allagamenti a case e negozi. Per prestare soccorso sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Catania e Palermo e i sommozzatori.

Anche la Protezione Civile ha inviato squadre sui luoghi colpiti dal nubifragio. Al momento non sembrano esserci feriti.

L’Anas ha disposto la chiusura temporanea di alcune strade. Tra queste, un tratto della SS417 Catania-Gela, la statale 385 di Palagonia e la SS280 Catania-Enna.

Il comunicato del Comune di Catania

Il Comune di Catania ha raccomandato prudenza. “Considerati i fenomeni atmosferici avversi che stanno interessando la città di Catania – recita il post su Facebook – l’Amministrazione comune d’intesa con la Prefettura, raccomanda ai cittadini la massima prudenza alla guida. Evitare in particolare l’utilizzo di mezzi a due ruote, motocicli e biciclette, per gli spostamenti”. Nessuna scuola chiusa per maltempo.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche