Milano, l’incendio al capannone dei rifiuti è quasi spento
Cronaca

Milano, l’incendio al capannone dei rifiuti è quasi spento

incendio a milano
incendio a milano

I Vigili del Fuoco hanno quasi domato il rogo nel capannone della Ipb. "Contiamo di spegnere ultimi focolai nel pomeriggio".

Non è stato semplice, ma dopo 5 giorni le fiamme sono state ormai domate. E’ alle fasi finali, quindi, l’opera di spegnimento dei Vigili del fuoco impegnati, a Milano, sul rogo del capannone in cui erano stoccate tonnellate di rifiuti e che è bruciato, destando allarme tra la popolazione, la sera dello scorso 14 ottobre. Secondo quanto riferito dal Comando provinciale, infatti, l’incendio è “praticamente spento”, anche se “rimangono due o tre focolai con delle minime colonne di fumo che contiamo di chiudere l’intervento entro il pomeriggio”.

La psicosi diossina

Nei giorni successivi all’inizio dell’incendio, un odore acre si è propagato per la città. Addirittura è stato avvertito anche nelle zone centrale di Milano, in piazza Duomo. Il timore tra i cittadini era che la diossina, che si origina dalla combustione, potesse arrecare gravi danni alla salute. Le autorità avevano raccomandato di “tenere le finestre chiuse”. E nelle farmacie di Milano alcuni hanno voluto comprare delle mascherine per proteggersi.

I tecnici di Arpa, che tenevano monitorata la situazione, attestavano i livelli di diossina a 0,5 picogrammi per metro cubo. “Un aumento fisiologico”, hanno detto gli uomini di Arpa. Al momento non ci sono pericoli per la salute, quindi. Ma se si vuole essere cauti, si potrebbero tenere chiuse le finestra ancora per qualche ora. In attesa che l’incendio venga definitivamente spento e la situazione torni completamente alla normalità.

Sono in corso le indagini

Sull’incendio alla Bovisasca sta indagando la direzione distrettuale antimafia, competente per il traffico illecito di rifiuti. L’obiettivo della Procura è capire se ci sia un legame tra questo e altri incendi che si sono verificati negli scorsi mesi nel Milanese e nel Pavese. La scorsa settimana, sono state arrestate 6 persone per l’incendio dello scorso gennaio a Corteolona, in provincia di Pavia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche