Venezia, meningite: 18enne in terapia intensiva | Notizie.it
Venezia, meningite: 18enne in terapia intensiva
Cronaca

Venezia, meningite: 18enne in terapia intensiva

ps mestre

Una ragazza di 18 anni è stata ricoverata in terapia intensiva per meningite dopo aver accusato febbre alta. Le sue condizioni sono gravi.

La ragazza si è presentata in ospedale con febbre molto alta. Diagnosticata una meningite. La ragazza è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva all’ospedale dell’Angelo di Mestre. Un altro caso è stato registrato a Pordenone, è scattata la profilassi.

Meningite: arrivata in ospedale con febbre alta

Quando la ragazza, 18 anni, ha iniziato ad avere febbre alta, i genitori hanno pensato ad un’influenza stagionale. Nonostante le cure però la febbre continuava a salire. I familiari quindi hanno deciso di portare la giovane in ospedale per dei controlli. Nessuno si aspettava di sentirsi dare una diagnosi di meningite. E’ quanto successo a Venezia, ad una giovane alla sua famiglia. La 18enne è stata immediatamente ricoverata in condizioni gravissime, in isolamento, nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Mestre.

I medici hanno definito gravissimo il quadro clinico della giovane, arrivata in ospedale molto debilitata. La prognosi è riservata e la giovane è sotto il continuo monitoraggio degli specialisti in malattie infettive.

Un altro caso a Pordenone

Quasi in contemporanea, un altro caso di meningite ha colpito il nord est del Paese.

Contagiata un’insegnate di una scuola elementare della provincia di Pordenone. La donna è andata in ospedale dopo aver accusato uno stato febbrile e le è stata diagnosticata una meningite. Stando alle prime informazioni la donna avrebbe reagito bene alle cure e si sarebbe subito ripresa. Le sue condizioni non destano preoccupazioni.

La notifica di malattia infettiva è stata inoltrata al Dipartimento di Prevenzione. Per tutti gli alunni della donna e per i colleghi, è scatta la profilassi antibiotica.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche