Monte Bianco, muore alpinista francese dopo volo di 400 metri
Monte Bianco, muore alpinista francese dopo volo di 400 metri
Cronaca

Monte Bianco, muore alpinista francese dopo volo di 400 metri

L'uomo aveva 55 anni e stava scendendo dalla vetta insieme al figlio ventenne. L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri a 4.500 metri.

Un grave incidente si è verificato ieri sul Monte Bianco: un alpinista di 55 anni è morto sotto gli occhi del figlio di 20 anni. L’episodio è accaduto mentre i due stavano scendendo dalla vetta della montagna. L’uomo, di nazionalità francese, è precipitato per oltre 400 metri lungo la via normale dal rifugio Gouter. L’incidente è avvenuto a circa 4.500 metri di quota, all’altezza della Cresta delle Bosses.

La dinamica dell’incidente

Secondo le prime ricostruzioni fornite dai soccorritori, padre e figlio non erano legati e stavano camminando su un tratto molto ripido della montagna. A un certo punto, però, il padre è scivolato ed è caduto: un volo di 400 metri che purtroppo non gli ha lasciato scampo. I primi ad arrivare in soccorso sono stati i gendarmi, ma l’uomo era già morto. Sulla via dove si è verificato l’incidente di solito passano molti alpinisti: anche un migliaio di persone durante i fine settimana.

Una affluenza giudicata eccessiva dalle autorità francesi. Infatti, a partire dal 2019, potranno raggiungere la vetta al massimo 200 scalatori al giorno.

Un altro incidente sul Gran Paradiso

Purtroppo non è stato l’unico incidente di ieri. Poche ore prima, sul Gran paradiso, ha perso la vita un alpinista italiano di 29 anni, Francesco Altavilla. Il giovane è morto dopo essere caduto a oltre 3mila metri di altitudine. Un’altra cordata ha sentito i richiami d’aiuto del compagno di escursione della vittima, poi tratto in salvo dai soccorritori.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche