×

Firenze: ladri entrano in casa e picchiano la proprietaria

Notte di paura per una 63enne fiorentina. I ladri si sono introdotti nella sua abituazione, picchiandola. Per lei una prognosi di 10 giorni.

rapina firenze

Una notte di terrore per un 63enne fiorentina. I ladri si sono introdotti nella sua abitazione e l’hanno sorpresa nel sonno. La donna è stata picchiata dai malviventi che cercavano di farsi aprire la cassaforte. Per la donna un trauma cranico.

Ladri in casa nella notte

Una donna di 63 anni ha vissuto una notte di terrore. I ladri si sono introdotti nella sua abitazione, a Firenze, svegliando la donna e intimandole di aprire la cassaforte.

La donna stava riposando a letto, quando i malviventi, con il volto coperto, sono entrati passando dalla porta finestra. Colpita prima al volto, la 63enne è stata trascinata verso la cassaforte dove è stata intimata di aprirla.

La donna ha quindi iniziato ad urlare per cercare di attirare l’attenzione, costringendo i ladri alla fuga.

La donna è stata soccorsa e portata all’ospedale Santa Maria Annunziata. La prognosi è di 10 giorni per trauma cranico lieve e contusione facciale. I Carabinieri stanno indagando sulla vicenda.

La rapina arriva a pochi giorni dall’approvazione in Senato della legge sulla legittima difesa.

Legge sulla Legittima difesa

Il Senato ha dato il via libera al provvedimento sulla legittima difesa che ora passa all’esame della Camera.

Due gli articoli in particolare: il primo stabilisce che “Chi compie un atto per respingere l’intrusione posta in essere, agisce sempre in stato di legittima difesa”. Il secondo, invece, approvato a larghissima maggioranza, esclude la punibilità di chi, “trovandosi in condizioni di minorata difesa o in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo, commette il fatto per la salvaguardia della propria o altrui incolumità”.

Contents.media
Ultima ora