×

Maltempo, allerta meteo in Sicilia, sale livello d’allarme

Dopo una breve tregua, il maltempo torna a farsi sentire. Allarme in Sicilia per esondazioni. Colpito anche il Veneto

Maltempo
Maltempo

Continua l’allerta in molte regioni d’Italia a causa del maltempo. Pioggia, allagamenti e frane non danno tregua. Preoccupa il livello del Po. Esondazioni anche in Sicilia e il Veneto continua a essere vittima del maltempo. I governatori chiedono lo stato di emergenza e Di Maio rassicura: “Lo avranno”.

La sottosegretaria Castelli ha aggiunto: “Sospenderemo gli obblighi fiscali”. Fenomeni eccezionali che hanno provocato 13 vittime, a cui si sommano le cinque rinvenute nella giornata di venerdì 2 novembre 2018.

Stava passeggiando con i familiari quando è stata colpita in pieno da un fulmine che l’ha uccisa. La tragedia è avvenuta nel pomeriggio del 2 novembre, in località Nasca a Carloforte, nel Sud ovest della Sardegna. Una turista tedesca di 61 anni si trovava con il marito e il figlio in un percorso naturalistico.

Improvvisamente un fulmine l’ha centrata, scaraventandola a terra. Immediata la richiesta di soccorsi e l’arrivo sul posto del 118 e dei carabinieri, ma per lei non c’è stato nulla da fare. A Ischia, inoltre, i pompieri sono riusciti a salvare un uomo rimasto bloccato in auto.

Permane l’allerta meteo su parte del Veneto e in altre nove regioni del Paese. Il bollettino della Protezione civile segnala “Allerta rossa sui bacini montani e pedemontani del Veneto, allerta arancione su nove Regioni e gialla sul gran parte del Paese”.

Frana nel Bellunese, diversi i paesi isolati.

Anche in Sicilia la situazione meteo resta preoccupante. Con l’arrivo del primo weekend di novembre, il maltempo potrebbe estendersi nelle zone di Agrigento, Palermo e Trapani.

Allarme maltempo in Sicilia

Dopo l’allerta arancione, la Protezione Civile ha diffuso un bollettino che conferma l’allerta meteo in tutta l’isola. Inoltre, è stato specificato allarme rosso nelle zone del palermitano, del trapanese, di Agrigento e provincia.

Maltempo

Nelle aree sopraindicate le previsioni meteo risultano ancora peggiori e con delle intensità di vento e pioggia ancora più violente. Questo riguarda tutta l’area nord-occidentale dell’Isola, sia per rischio idrico sia per rischio idrogeologico.

Sono previsti rovesci e temporali sui settori occidentali e versanti meridionali centrali della Sicilia, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati. Da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul resto della Sicilia. Intensità generalmente moderate, più rilevante sui versanti ionici della Sicilia nord-orientale. Si prospetta un inizio di fine settimana, con sabato 3 novembre, ad alta tensione dopo gli eventi drammatici del giorno prima, con fiumi esodati, strade interrotte, frane e disagi enormi nelle province di Palermo ed Agrigento.

Alluvioni a Sciacca e Raffadali

Una maratona di maltempo nella provincia di Agrigento ha provocato danni e disagi ovunque. Un violentissimo nubifragio si è abbattuto nei dintorni di Sciacca (AG). I corsi d’acqua non hanno retto alla furia delle piogge torrenziali e sono esondati in diversi punti. Fiumi di fango hanno invaso strade e campi, rendendo impraticabili le principali vie di comunicazione. Al momento non si segnalano feriti.

Maltempo

La provincia di Agrigento è flagellata da pioggia e vento che hanno causato danni nel territorio e disagi alla popolazione. Anche a Raffadali la situazione risulta disastrosa, a causa di alluvioni continue e forti raffiche di vento. La Protezione Civile regionale monitora costantemente la situazione. Le strade sono ai limiti della praticabilità.

Maltempo

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora