×

Dio mi ha guarito dall’omosessualità: Facebook rimuove video

Alessandro in un video racconta di essere "guarito dall'omosessualità" dopo essersi allontanato da Satana. Scoppia la polemica sul web.

omosessualità

Durante una conferenza dell’organizzazione religiosa palermitana “Parola della Grazia”, un ragazzo racconta che grazie alla fede in Dio è riuscito a “guarire dall’omosessualità”. Le parole di Alessandro hanno fatto il giro della rete, suscitando molte polemiche. Alla fine, a causa delle numerose segnalazioni, Facebook ha rimosso il video-testimonianza.

Guarire dall’omosessualità

Alessandro ha raccontato di come, grazie alla fede in Dio, sia riuscito a “guarire dall’omosessualità”. Il giovane spiega infatti in un video di aver capito che era stato “Satana a strappargli la sua vera identità sessuale“, e di essere riuscito a capire che cosa fosse giusto e sbagliato solo dopo aver allontanato da lui le tentazioni del demonio. La testimonianza di Alessandro è stata raccolta il 28 ottobre a Palermo nel corso di una conferenza dell’organizzazione religiosa “Parola della Grazia” facente parte della Chiesa evangelica e pentecostale, come si legge sulla loro pagina Facebook.

Il video ha suscitato in rete e sui social diverse polemiche, con tanti utenti che hanno ricordato come l’omosessualità da anni ormai non sia più classificata come una malattia ma un’orientamento sessuale, e per questo motivo non si può parlare di “guarigione”.

Molti ovviamente hanno puntato il dito contro la religione. “Queste non sono religioni… queste sono vere e proprie sette che indottrinano in modo fuorviante, sopratutto giovani ragazzi, li manipolano sfruttando debolezze ed inesperienza” si legge per esempio tra i tanti commenti. Altri infine hanno invece purtroppo rivolto insulti direttamente contro Alessandro.

Alla fine il video è stato rimosso, anche se la redazione di “Parola di Grazia” puntualizza: “Il video testimonianza di Alessandro su identità e orientamento sessuale, precedentemente pubblicato, non è stato rimosso da noi ma da Facebook, per via delle numerose segnalazioni suscitate. Come credenti nella Parola di Dio, tuttavia, non abbiamo timore di affermare quanto il video dice, – si puntualizza – anche quando rischia di essere impopolare, fermo restando che il principio base del Cristianesimo, e quindi anche il nostro, è quello dell’amore e del rispetto verso ogni essere umano.

Dio vi benedica”.

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche