×

Donna 40 anni a rischio licenziamento per un video hard online

Una donna di 40 anni rischia il licenziamento dopo che un video hard, che la vedeva come protagonista, è stato diffuso in tutta Italia.

Una 40 enne salentina che lavora come barista in un centro sportivo della provincia di Lecce rischia di perdere il suo posto di lavoro. La causa, diversamente da quello che si potrebbe pensare, non riguarda il suo comportamento tra i tavoli del bar ma di quello tra le lenzuola. La donna infatti a causa della diffusione di un video porno amatoriale filmato con il suo compagno diversi anni prima potrebbe essere licenziata. Infatti il video potrebbe ledere, secondo il proprietario del centro sportivo, la struttura dove lavora la donna.

Diffuso video a luci rosse

Dovrebbe essere una libertà di tutti, poter fare quello che si vuole nelle proprie mura domestiche, figuriamoci tra quelle della propria camera da letto. Così non è stato per la povera donna di 40 anni che ha visto la propria vita andare a rotoli.

A causa della diffusione di un suo video a luci rosse, fatto per gioco con il suo compagno. Inoltre il contenuto del video, non è stato condiviso in rete a causata da una ripicca amorosa, anzi, l’uomo nel video è tutt’ora il compagno della donna.

La diffusione sui social

Il telefonino dell’uomo, su cui era salvato il video, infatti era stato smarrito da quest’ultimo più di un anno fa. Da allora per la donna è iniziato il calvario che dura tutt’ora e adesso, dopo averle rovinato la vita pubblica, minaccia anche quella lavorativa. La persona che ha ritrovato il telefono che conteneva il video, non si è fatta infatti alcuno scrupolo prima di condividerlo con amici e conoscenti. Da qui è iniziato a rimbalzare per tutta la regione arrivando anche ad essere condiviso su whatsapp in altre parti d’Italia.

La donna, non avendo inizialmente idea del fatto che il video fosse stato condiviso, ha iniziato a notare sguardi indiscreti, battutine e commenti inappropriati che le venivano rivoli sul posto di lavoro.

Dopo aver scoperto la gravità e l’entità che aveva assunto il problema, il suo datore di lavoro ha minacciato anche di licenziarla, proprio a causa dei comportamenti dei clienti nei suoi confronti.

Ora la donna si è rivolta alle autorità di competenza, dopo aver sporto denuncia ai carabinieri la 40 enne ha parlato infatti con lo Sportello dei Diritti dei Cittadini di Lecce. Perché che la questione non si espanda ancora di più. Ha chiesto inoltre l’intervento di un ingegnere informatico Luigina Quarta per fare in modo che il video non possa più esser condiviso e per identificare chiunque, senza pensare alla donna, l’ha diffuso su internet.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche