Scuola, stop al certificato medico in otto Regioni
Scuola, stop al certificato medico in otto Regioni
Cronaca

Scuola, stop al certificato medico in otto Regioni

certificato medico

Anche il Lazio si aggiunge alla lista delle Regioni che aderisce alla norma che abolisce l'obbligo di presentazione del certificato medico a scuola.

Diventano otto le Regioni che hanno aderito alla nuova norma che abolisce l’obbligo per gli studenti di presentare il certificato medico a scuola dopo cinque giorni di assenza. L’ultima in ordine temporale ad aderire all’autocertificazione è il Lazio. Il certificato medico scolastico dovrà essere presentato solo con caso di profilassi imposte per esigenze di sanità pubblica.

Abolito il certificato medico scolastico

Il Lazio si aggiunge alla lista delle sette Regioni che, ad oggi, aderiscono alla liberalizzazione del certificato medico che lo studente è obbligato a presentare a scuola dopo un’assenza di oltre cinque giorni. E’ da 2003 però che questa norma, introdotta nel 1967 dal Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat, è in via di revisione per snellire le procedure burocratiche in tutta la Pubblica amministrazione.

A fare da apripista è stata la Lombardia. Successivamente, anche Friuli Venezia Giulia, Liguria, Piemonte, Emilia Romagna e le Province di Trento e Bolzano hanno presentato degli emendamenti che aboliscono l’obbligo del certificato medico.

In ultima, il 28 ottobre 2018, è stata la Regione Lazio a stabilire che basterà presentare ai professori un’autocertificazione dei genitori o dell’alunno se maggiorenne, e l’ingresso a scuola sarà permesso. Il 7 novembre il Ministero dell’Istruzione ha quindi inviato una circolare a tutte le segreterie degli istituti laziali, per informare il personale della novità e permettere al corpo docente di adeguarsi.

“Questa scelta riduce la burocrazia senza abbassare i livelli della prevenzione“, ha commentato Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio. Il certificato medico scolastico resta infatti in vigore in tutti quei casi in cui sono richieste, a livello nazionale e internazionale, misure di profilassi per esigenze di sanità pubblica, come per esempio epidemie e malattie infettive che necessitano cure obbligatorie.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora