×

Milano capitale dell’amianto e dei casi di mesotelioma

Condividi su Facebook

In Lombardia si concentra il 33% dell'amianto presente in Italia. La denuncia da Enzo Bonanni arriva durante una conferenza in Tribunale.

amianto
amianto

La Lombardia detiene la presenza record di amianto e di casi di mesotelioma. Durante una conferenza sulla pericolosità dell’absesto, Enzo Bonanni ha specificato che sono state trascurate le misure di sicurezza. Intanto la magistratura sta lavorando verso l’obbligatoria azione penale.

Milano: capitale dell’amianto

Milano è la capitale dell’amianto con record di casi si mesotelioma. E’ quanto denuncia il presidente dell’Osservatorio nazionale sull’amianto (Ona), Enzo Bonanni. In occasione di una conferenza-seminario al Tribunale di Milano dal titolo “Come difendersi dall’amianto: responsabilità civili, penali e profili previdenziali”, Enzo Bonanni ha specificato che c’è stata “una particolare trascuratezza nelle misure di sicurezza che, seppur in sé poco efficaci, avrebbero diminuito le esposizioni e dunque l’impatto della fibra killer sulla salute dei lavoratori e dei cittadini”.

Molte aziende sono state accusate per la morte dei loro operai esposti all’absesto, ma le inchieste spesso sono finite con l’assoluzione. Il pm Maurizio Ascione ha chiarito che la magistratura sta seguendo un profondo e complesso percorso sulla tematica verso l’obbligatoria azione penale che deve, però, confrontarsi con la verifica della responsabilità penale che è sempre personale. “Servirebbe una riflessione – ha continuato Ascione – anche in altre sedi, prima di tutto del legislatore, avendo l’esperienza di processi in questo settore che mostrano la drammaticità delle vicende esistenziali, nonché l’esigenza di risposte coerenti dal mondo scientifico e industriale”.

Lombardia: record di decessi per l’esposizione all’amianto

Le realtà più a rischio sono gli istituti scolastici e le case popolari. Tra il 2000 e il 2015 si sono registrati 5.680 casi di mesotelioma in Lombardia, solo 882 tra Milano e l’hinterland. Ed essi sono in costante aumento: solo nel 2017, ci sono stati 2000 decessi per patologie tumorali collegate alla fibra killer nella nostra regione. In Lombardia si concentra il 33% di tutto l’amianto presente in Italia, ovvero 6 milioni di metri quadrati di cui 1,5 è costituito da materiale friabile.

Tutto questo amianto necessita di essere bonificato e smaltito altrimenti il rischio a cui i cittadini sono esposti continuerà a crescere. E aumenteranno i malati e i decessi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.