×

Scuola, sesso tra minori in cambio di compiti o favori

Il 33% degli adolescenti fa sesso in cambio di aiuti a scuola, come compiti da copiare e ripetizioni. Ma un 40% chiede favori a degli sconosciuti.

sesso a scuola

Nonostante lo scandalo delle baby squillo dei Parioli sia diventato anche una serie tv (in onda su Netflix), la pratica di fare del sesso in cambio di vari favori sembra essere sempre più diffusa, anche tra i minori. A lanciare l’allarme è Skuola.net che, attraverso un sondaggio, conferma come i rapporti sessuali a pagamento tra gli adolescenti non siano più un tabù.

Sesso in cambio di compiti da copiare

Il portale dedicato agli studenti ha intervistato un campione di 14mila ragazzi tra gli 11 e i 19 anni. Il dato più allarmante è che l’8 per cento degli intervistati dichiara che nella propria scuola c’è un compagno o una compagna che ha venduto il proprio corpo in cambio di qualcosa. Il 15 per cento dichiara poi di fare del sesso concedendo poi abitualmente dei favori.

Di solito non c’è uno scambio di soldi. Si scopre così che il 33 per cento si concede in cambio di aiuti a scuola, come compiti da copiare e ripetizioni.

Il 14 per cento fa si prostituisce invece per ricevere una ricarica telefonica, mentre il 19 per cento chiede del denaro. Questi incontri sessuali avvengono di norma a scuola o nella casa di uno dei due, ma ben il 20 per cento degli adolescenti che hanno venduto il proprio corpo in cambio di favori è stato contatto sui social.

Il sondaggio rivela inoltre che solo il 26 per cento di questi rapporti a pagamento avviene con coetanei.

Nel 48 per cento dei casi sono coinvolte infatti persone molto più grandi mentre il 40 per cento degli intervistati sostiene di essersi prostituito con dei perfetti sconosciuti. Gli incontri in chat ovviamente sono molto pericolosi. Non stupisce quindi che il 35 per cento ammette di essere stato filmato e poi ricattato per essere costretto a continuare a pagare.

Contents.media
Ultima ora