Lecce, arrestato il pm Emilio Arnesano | Notizie.it
Lecce, arrestato il pm Emilio Arnesano
Cronaca

Lecce, arrestato il pm Emilio Arnesano

emilio arnesano

Il pubblico ministero Emilio Arnesano è stato arrestato per corruzione e abuso d'ufficio. Altre quattro persone sono ai domiciliari.

Un’inchiesta della Procura di Potenza ha portato all’arresto di sei persone per corruzione in atti giudiziari e abuso d’ufficio. Tra gli arrestati figurerebbero anche Emilio Arnesano, sostituto procuratore di Lecce, e Carlo Siciliano, dirigente della Asl di Lecce, portati in carcere. Altre 4 persone, l’avvocato Benedetta Martina e tre dirigenti dell’Asl, sarebbero invece ai domiciliari. Divieto di dimora nei confronti dell’avvocato Salvatore Antonio Ciardo. Le indagini sono state condotte dalla Guardia di Finanza di Lecce. Sequestrati molti beni tra cui una piscina e un’imbarcazione ritenuta profitto del reato di corruzione.

Arrestato Emilio Arnesano

Il pm Arnesano è accusato di “delitti commessi con abuso e vendita delle proprie funzioni” di magistrato. Le indagini sono durate circa 4 mesi e hanno portato alla luce episodi di corruzione e di abuso d’ufficio. In particolare, Arnesano, avrebbe “venduto l’esercizio della sua funzione giudiziaria in cambio di incontri sessuali ed altri favori”.

Gli inquirenti si sono concentrati sul rapporto con l’avvocato Benedetta Martina, a sua volta agli arresti domiciliari. Stando a quanto emerso, il pm pilotava procedimenti in cui gli indagati erano assistiti dall’avvocato Martina, ottenendo in cambio prestazioni sessuali dal legale.

Agevolò esami da avvocato

Secondo l’accusa, Emilio Arnesano agevolò anche l’esame orale di avvocato di una collega di Benedetta Martina. Il pm contattò l’avvocato Ciardo, componente della commissione, e Federica Nestola superò la prova. Arnesano, Ciardo e Nestola definirono precedentemente le domande da porre.

Per quanto riguarda i dirigenti della Asl di Lecce posti ai domiciliari, Arnesano gli avrebbe garantito l’esito positivo di procedimenti giudiziari a loro carico, ricevendo in cambio una barca di 12 metri, soggiorni gratuiti e interventi medici agevolati.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche