> > Roma, incendio all'impianto TMB dei rifiuti sulla Salaria

Roma, incendio all'impianto TMB dei rifiuti sulla Salaria

incendio Salaria

Quello che temevano i residenti del III Municipio di Roma si è avverato. Un incendio è divampato nell'impianto dei rifiuti di via Salaria.

All’alba di martedì 11 dicembre 2018 è scoppiato un vasto incendio nell’impianto TMB (trattamento meccanico-biologico) dei rifiuti di via Salaria, a Roma.

Le fiamme sono divampate all’interno di un capannone di 2000 metri quadri dell’AMA, l’azienda della nettezza urbana della Capitale, contenente immondizia. L’allarme è scattato alle ore 4:30 e in pochi minuti sul posto sono giunte diverse squadre dei vigili del fuoco, oltre ai Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro. L’alta nube di fumo rossastro, che sprigiona un odore acre, è visibile a chilometri di distanza. Il consiglio per la popolazione che abita nella zona del III Municipio è quello di tenere le finestre di casa chiuse ed evitare di uscire, se possibile.

L’Arpa è già al lavoro per monitorare la qualità dell’aria. L’impianto è sempre stato molto contestato dagli abitanti del quartiere.

Le prime dichiarazioni dopo l’incendio

“Questa è l’ulteriore prova che questo impianto di via Salaria va chiuso. Noi lo stiamo dicendo da mesi, è obsoleto, vecchio. Non bisognava arrivare a queste situazioni”, ha denunciato all’Adnkronos il presidente del III Municipio Giovanni Caudo. A Rainews24 invece l’assessore all’Ambiente del Campidoglio Pinuccia Montanari ha annunciato che “è stata attivata una cabina di regia permanente con la Regione per valutare le azioni da mettere in campo ed eventuali rischi per la popolazione”.

Prima di emanare però possibili provvedimenti a tutela della salute dei residenti, il Comune attende “la valutazione da parte degli esperti competenti”. “Sono state attivate le strutture regionali e al momento l’Arpa è al lavoro per monitorare la qualità dell’aria”, viene inoltre assicurato dalla Regione Lazio.

“L’incendio al Tmb Ama del Salario di questa mattina è l’ennesimo grave incidente all’impianto di questi ultimi anni” dichiara invece in una nota Riccardo Corbucci, coordinatore della segreteria del Partito Democratico di Roma.

“Questo impianto funziona male e rappresenta una bomba ad orologeria per la cittadinanza. – denuncia – Non chiuderlo e fare finta di nulla come fanno la Raggi e la Montanari è davvero da irresponsabili”.