Incidente sulla Casarano-Ugento: morta mamma 31enne
Incidente sulla Casarano-Ugento: morta mamma 31enne
Cronaca

Incidente sulla Casarano-Ugento: morta mamma 31enne

Casarano
Casarano

Auto esce fuori strada sulla Casarano-Ugento e si ribalta. Perde la vita una giovane mamma. Ancora ignote le cause che hanno portato al sinistro

Ancora una vita stroncata sulle strade del Salento a causa di un incidente stradale. A perdere la vita è una mamma di soli 31 anni. Nella prima mattinata di venerdì 14 dicembre sulla provinciale che collega Casarano a Ugento (in provincia di Lecce), la donna è uscita fuori strada ribaltandosi e perdendo la vita. La donna era alla guida di una Renault Clio. Ancora da verificare le cause dell’incidente. Spetterà alle Forze dell’Ordine, che hanno effettuato sul posto tutti i rilievi del caso, stabilire con esattezza i motivi che hanno portato all’avvenimento.

Alcune persone che hanno assistito allo schianto hanno immediatamente dato l’allarme ai soccorritori. Sul posto sono sopraggiunti i vigili del fuoco, che hanno estratto il corpo rimasto incastrato tra le lamiere. Con loro anche i militari dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Casarano e della Stazione di Ugento e i sanitari del 118 che una volta arrivati non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

In un primo momento i soccorritori, quando si sono accorti della presenza di un passeggino in auto, hanno temuto che vi potesse essere anche un bambino. Ma il piccolo fortunatamente si trovava al sicuro, a Ugento dove la mamma lo aveva lasciato prima di andare al lavoro.

Incidenti nel Salento

Dati spaventosi per il Salento, che ha raddoppiato gli incidenti stradali lungo il territorio.

Lecce è diventata la provincia con il più alto tasso di mortalità in Puglia. Si consideri che nel barese, la provincia capoluogo di regione dove circolano il doppio dei veicoli e sono stati registrati il doppio dei sinistri, i morti per incidente stradale sono molti. La causa principale degli incidenti mortali, nella nostra provincia con 63 morti sui 76 totali, ma anche nel resto del Paese, è imputabile al comportamento alla guida. Questo ci porta a sostenere ancora con maggiore forza che per vincere la piaga dell’incidentalità bisogna fare leva sulla formazione e sulla responsabilizzazione dei guidatori”. A dichiararlo era stato il Presidente dell’Automobile Club Lecce, Aurelio Filippi Filippi. Tra i tratti più pericolosi a livello nazionale sono i rettilinei e l’alta velocità, con 25 incidenti mortali e un tasso di mortalità del 39,68%.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fassi Cyclette Fassi FB 200
229 €
469 € -51 %
Compra ora
Bikkembergs VALIGIA GREY Uomo
143.38 €
Compra ora
Meda Pharma Spa Saugella Detergente Solido Ph 3,5 100g
3.83 €
4.5 € -15 %
Compra ora
Asia Angaroni
Asia Angaroni 933 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.