×

Genova, ponte ricostruito da Salini-Fincantieri-Italferr

Al progetto per la ricostruzione del ponte collaborerà anche Renzo Piano. La Cimolai e Calatrava: "Non faremo ricorso, restiamo a disposizione".

Ricostruzione ponte Genova
Ricostruzione ponte Genova

Sono stati resi noti i nomi delle imprese incaricate di ricostruire il ponte sul Polcevera, a Genova. Il compito sarà affidato a Salini Impregilo e a Fincantieri. Il progetto è stato elaborato dall’architetto genovese Renzo Piano e verrà eseguito da Italferr.

La notizia è stata diffusa da una nota della società Cimolai Spa di Pordenone, dopo una comunicazione ufficiale del commissario straordinario per i lavori di ricostruzione del viadotto. La società ha assicurato che non farà ricorso “per puro spirito di servizio al Paese e per non ostacolare la ricostruzione tale da aprire al traffico l’infrastruttura entro Natale 2019”. La Cimolai è nota per essere una delle aziende leader nel settore della costruzione di infrastrutture di notevoli dimensioni.

Il sindaco (e commissario) Marco Bucci ha garantito che “l’azienda Cimolai e l’architetto Calatrava si sono messi a disposizione per aiutare nel caso ce ne fosse bisogno. Li ringraziamo. La loro partecipazione, come quella di altre aziende, ha dimostrato la qualità dell’offerta italiana e straniera. Ci hanno detto che lo considerano un onore”.

Genova, ricostruzione entro dicembre 2019

È lo stesso Bucci a confermare la presenza di Renzo Piano tra i collaboratori alla ricostruzione.

“Abbiamo chiesto all’architetto di partecipare a tutto il progetto come supervisore tecnico“, ha spiegato il commissario. “Si affiancherà al team per garantire la massima qualità. Ha partecipato alla gara l’eccellenza italiana e straniera con progetti di altissimo livello”. Quello scelto in via definitiva costerà 202 milioni di euro, al netto dell’Iva. Il nuovo viadotto non sarà provvisto di stralli ma pile. Una decisione presa “nel rispetto della sensazione di avversione psicologica maturata in città dopo il crollo del ponte Morandi”.

Bucci ha assicurato che i lavori “per la risoluzione delle interferenze e lo spostamento dei sottoservizi” inizieranno il 1 febbraio 2019. L’infrastruttura dovrebbe essere completata entro la fine dell’anno. “Il ponte lo avremo in 12 mesi. Ci sarà alla fine del prossimo anno, anche se non sarà accessibile per quella data”.

Renzo Piano “Un grande onore”

L’architetto genovese ha definito “un grande onore poter dare un contributo alla mia città di origine. È stata scelta una grande squadra di ingegneri e costruttori, capaci di affrontare questo lavoro con rapidità, competenza e professionalità. Sarà un ponte bello, bello com’è intesa la bellezza a Genova. Un ponte molto genovese. Semplice ma non banale. Un ponte di acciaio, sicuro e durevole. Perché i ponti non devono crollare”.

Contents.media
Ultima ora