×

Roma, circoncisione in casa: muore un bambino

Condividi su Facebook

A Roma, un sedicente medico nigeriano ha praticato due circoncisioni a due gemelli di 2 anni, uccidendone uno e ferendone un altro.

Secondo una prima ricostruzione degli agenti di polizia, a praticare l’operazione è stato un sedicente medico, il quale ha eseguito l’operazione a due fratellini di origine nigeriana. Sulla vicenda la Procura di Tivoli ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio e lesioni gravissime.

Muore durante la circoncisione rituale

Un bambino di 2 anni è morto e un altro è ricoverato in ospedale in gravissime condizioni, dopo che i due sono stati sottoposti ad una circoncisione rituale in casa. È successo la mattina di domenica 23 dicembre a Monterotondo, vicino Roma. Secondo una prima ricostruzione della polizia, a praticare l’operazione è stato un sedicente medico nigeriano, conosciuto dai genitori dei due bambini; questi ha eseguito l’operazione in casa ai due fratelli figli di suoi connazionali, ma durante la pratica i piccoli hanno perso molto sangue e, quando le loro condizioni sono apparse gravi, i genitori hanno dato l’allarme chiamando il 118.

Per uno dei due bambini però non c’è stato nulla da fare: è morto durante il trasporto in ospedale. L’altro si trova in prognosi riservata all’ospedale Gemelli di Roma, dopo essere stato ammesso in codice rosso. Non sarebbe ancora fuori pericolo di vita.

Roma, arrestato il sedicente medico

Sulla vicenda la Procura di Tivoli ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio e lesioni gravissime. Da accertare al momento la natura dolosa o colposa dell’omicidio del bimbo di 2 anni, nato col gemello nel gennaio 2017, anche questo sottoposto all’intervento. La madre dei bambini faceva scuola d’italiano a Roma, e ha altri 5 figli in Nigeria. Era “tranquilla, sveglia ed educata“, riferiscono gli operatori. Il sedicente medico è stato arrestato, mentre altre tre donne presenti in casa al momento dell’operazione sono state portate in questura per le indagini.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche