×

Udine, salva dallo stupro grazie a un messaggio Whatsapp

Udine, quattordicenne si salva da un tentato stupro inviando un messaggio Whatsapp alla madre. Ventiseienne in custodia cautelare.

carabinieri 4 768x431

Nel paese di Codroipo, in provincia di Udine, un uomo di ventisei anni è stato arrestato con le accuse di sequestro di persona, violenza sessuale e violenza a pubblico ufficiale. I fatti risalgono alla sera di giovedì 27 dicembre. Non sono ancora state chiarite del tutto le circostanze che hanno portato una ragazza di quattordici anni a rimanere sola con il ventiseienne.

Stando alle prime ricostruzioni, la ragazza aveva trascorso il pomeriggio e la sera di giovedì 27 dicembre a casa di un compagno di scuola. Quando il ventiseienne si è trovato da solo con la giovane, si è spogliato per tentare di costringerla a un rapporto sessuale. La ragazza, difendendosi, è riuscita a mandare un messaggio alla madre, che ha subito allertato i Carabinieri.

Quattordicenne si salva dal tentato stupro

Una volta che la madre della ragazza ha ricevuto il messaggio Whatsapp della figlia, si è messa immediatamente in contatto con l’Arma dei Carabinieri.

I militari si sono subito recati nell’abitazione in cui si trovava la ragazza. Qui è iniziato uno scontro a fuoco con il ventiseienne, che ha posto una strenua resistenza all’arresto. Un carabiniere è rimasto ferito durante lo scontro, a causa di un colpo inferto con una bottiglia di vetro.

Immobilizzato il ventiseienne, i Carabinieri si sono preoccuparti delle condizioni della ragazza, che, sotto shock, si trovava rannicchiata in un angolo della sala.

L’arresto del giovane è stato convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari, che ha disposto la misura di custodia cautelare in carcere per il ventiseienne. I contorni della vicenda devono però essere ancora chiariti dalle indagini.

Contents.media
Ultima ora