×

Napoli, 11enne raccoglie petardo inesploso: dita amputate

Un ragazzo di 11 anni ha subito l'amputazione delle dita dita dopo aver raccolto un petardo inesploso s Villaricca, in provincia di Napoli.

Napoli, bambino raccoglie petardo, dita amputate
Napoli, bambino raccoglie petardo, dita amputate

Un bambino di 11 anni ha dovuto subire l’amputazione di due dita a causa dell’esplosione di un petardo inesploso raccolto a terra. L’incidente è avvenuto a Villaricca, in provincia di Napoli. Il ragazzo ha raccolto il botto in via Marconi.

Dopo l’esplosione, è stato soccorso da alcuni passanti che hanno chiamato i soccorsi. L’11enne è stato ricoverato all’ospedale di Giuliano, dove i medici hanno amputato le dita e parte della mano destra.

Capodanno, 216 feriti

Non ci sono state vittime, ma sale a 216 il numero di feriti nella notte di Capodanno a causa dei botti. Di questi, 41 sono minorenni. In 13 casi la prognosi supera i 40 giorni.

Sono gravi le condizioni donna di 36 anni, ricoverata in ospedale a Benevento dopo che una scheggia esplosa da un petardo l’ha colpita al volto, a Sant’Agata dei Goti. Una donna di 43 anni, residente a Catania, ha subito l’amputazione di una mano. Gravi anche le condizioni di un giovane milanese, ferito alle mani e in viso per lo scoppio di un botto. Un 19enne della val di Susa ha perso la mano destra e ha riportato una ferita alla gamba.

Sei i feriti in Basilicata e 37 a Napoli e provincia. La polizia di Firenze ha fermato un 21enne mentre lanciava un petardo contro il Battistero antistante il Duomo. A Pescara un giovane è stato denunciato per l’esplosione di alcuni botti illegali durante il concerto di fine anno di J-Ax.

I vigili del fuoco di Roma sono intervenuti per spegnere le fiamme appiccate in decine di cassonetti dei rifiuti.

A Pratonevoso, in provincia di Cuneo, decine di persone sono rimaste intossicate per l’uso di spray al peperoncino durante un concerto.

Contents.media
Ultima ora