×

Incidente sul Pizzo del Becco, 25enne cade e perde la vita

Non vedendolo rientrare i famigliari hanno allertato i soccorsi. Emanuele Milesi lavorava come guardiano dell'Enel alla diga dei Laghi Gemelli.

Emanuele Milesi
Emanuele Milesi

Esce per un’escursione sul Pizzo del Becco, ma cade. Così Emanuele Milesi perde la vita. Il ragazzo lavorava come guardiano dell’Enel alla diga dei Laghi Gemelli e collaborava con il Cai della Val Brembana

Incidente sul Pizzo del Becco

Emanuele Milesi, ragazzo 25enne di Piazza Brembana (Bergamo) è morto a causa di una caduta durante un’escursione sul Pizzo del Becco. Era uscito presto la mattina di giovedì 3 gennaio 2018, ma alla sera non era rientrato a casa. Un fatto insolito che ha subito preoccupato i famigliari. Immediatamente si sono mossi con una prima ricerca ma, non riuscendo a trovare il ragazzo, hanno chiesto aiuto. Il soccorso alpino e i vigili del fuoco hanno cercato il 25enne in lungo e in largo, battendo tutte le probabili zone, tra cui il sentiero che porta ai Laghi Gemelli.

Nella notte tra giovedì e venerdì, verso le 2.30, il corpo senza vita del giovane è stato trovato sotto la parete sud – est del Pizzo del Becco, a 2200 metri di quota. Il corpo è stato recuperato nelle prime ore di luce di venerdì. Si pensa che il ragazzo sia caduto a causa di una lastra di ghiaccio.

Chi era Emanuele Milesi

Emanuele Milesi conosceva molto bene le zone dove ha trovato la morte, in quanto lavorava come guardiano dell’Enel alla diga dei Laghi Gemelli.

Era un ragazzo molto conosciuto, si era diplomato geometra e i monti, oltre al calcio, erano la sua passione. Collaborava con il Cai della Val Brembana e chi lo conosce lo definisce timido, riservato, ma di compagnia, educato e altruista. E’ sempre stato molto attivo nel suo paese dando una mano al gruppo giovani nelle varie manifestazioni. Inoltre finchè era stato studente aveva sempre partecipato alle attività dedicate alla pastorale giovanile del vicariato.

Emanuele lascia mamma Claudia, papà Tarcisio e il fratello Simone. Molti i messaggi di cordoglio su Facebook.

Contents.media
Ultima ora