Sorpreso a rubare, 15enne preso a schiaffi dai genitori in negozio
Sorpreso a rubare in negozio, 15enne preso a schiaffi dai genitori
Cronaca

Sorpreso a rubare in negozio, 15enne preso a schiaffi dai genitori

Una bravata finita male quella di un quindicenne livornese, che sorpreso a rubare in un negozio è stato preso a schiaffi dai genitori davanti a tutti.

Una bravata che ha preso una piega sicuramente inaspettata quella commessa da un ragazzo quindicenne di Livorno, che in compagnia di un amico ha deciso di rubare alcuni capi di vestiario da un negozio. I due, cercando di superare le barriere antitaccheggio con la merce rubata, hanno però attirato l’attenzione di alcuni vigilantes, che fermati i ragazzi hanno avuto conferma dei propri sospetti: i ragazzi avevano infatti cercato di trafugare quattro felpe. Una volta scoperti, nel tentativo di sistemare le cose, l’amico del quindicenne – un diciottenne – ha saldato il conto, che ammontava a 85 Euro.

La chiamata ai genitori del ragazzo

Una decisione che non ha comunque dissuaso il titolare del negozio ad allertare le forze dell’ordine. Ma solo dopo aver avvisato i genitori del ragazzo minorenne. I due, non appena ricevuta la notizia, si sono precipitati nel negozio – situato nella piazza livornese dedicata a Damiano Chiesa – in cui li attendeva il giovane figlio.

Secondo le testimonianze raccolte dal quotidiano Il Tirreno, al loro arrivo i due “Erano molto arrabbiati, e sia il padre che la madre lo hanno preso a schiaffi continuando a chiedergli il motivo per cui lo avesse fatto”.

Una sonora lezione, quella impartita dai genitori, che dopo aver finito di schiaffeggiare il figlio hanno provveduto a restituire i soldi a lui prestati dall’amico nel tentativo di salvare la situazione.

Nessuna denuncia dall’esercente

Vista la piega presa dalla vicenda, e forse ritenendo che la punizione impartita dai genitori per lo stupido gesto potesse essere sufficiente, l’esercente ha infine deciso di non sporgere denuncia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche