Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Roma, ha un malore in strada: morta ragazza 16enne
Cronaca

Roma, ha un malore in strada: morta ragazza 16enne

Roma, ha un malore in strada: morta ragazza 16enne

Una ragazza di 16 anni è morta per un presunto shock anafilattico. La vittima aveva accusato un malore per strada, non riuscendo a respirare.

Aveva passato la serata con gli amici a un bar del quartiere. D’improvviso, la ragazza di 16 anni si è sentita male, accusando di non riuscire né a deglutire né a respirare. La giovane sarebbe poi svenuta, spaventando gli amici, che hanno subito allertato i soccorritori del 118. Trasferita d’urgenza all’ospedale Vannini, a Roma, il personale medico ha stabilito che la giovane paziente fosse ricoverata. La ragazza non ce l’ha fatta, perdendo la vita per un presunto shock anafilattico.

Morta 16enne per shock anafilattico

I carabinieri stanno effettuando ulteriori accertamenti. Secondo quanto riferito da Il Messaggero, gli investigatori starebbero interrogando gli amici con cui la ragazza ha trascorso la serata, per capire se la minore possa aver ingerito qualcosa che le abbia provocato lo shock anafilattico. I carabinieri starebbero anche ascoltando il proprietario del locale e non escludono nessuna pista. L’Assessorato alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio ha fatto sapere con una nota che il corpo della vittima è stato fatto trasferire all’istituto di Medicina Legale della Sapienza per l’autopsia: “La relazione aiuterà ad avere un quadro completo della situazione”.

Precedenti: la storia di Chiara

Chiara Ribechini voleva passare una serata tranquilla con 2 amici e il suo ragazzo.

Secondo quanto riportato da La Nazione, il 15 Luglio 2018, la 24enne di Navacchio, in provincia di Pisa è morta per uno shock anafilattico, dovuto a una violenta reazione allergica. La sua morte è avvenuta sotto gli occhi impotenti del suo ragazzo, Nicola Gabbriellini, che ha raccontato che “Chiara stava malissimo. Le ho aperto la bocca, ho provato a tirarle fuori la lingua per non farla soffocare. È stato tutto inutile. Mi è morta tra le braccia“. La ragazza era allergica al latte e alle uova.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.