Anziana dà soldi al fidanzato 25enne: love story finisce in tribunale
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Anziana dà soldi al fidanzato 25enne: love story finisce in tribunale
Cronaca

Anziana dà soldi al fidanzato 25enne: love story finisce in tribunale

anziana

A Forlì una donna di 88 anni si innamora di un ragazzo di 25 anni. La figlia dell'anziana si insospettisce quando spariscono 100mila euro.

Si dice che spesso l’amore non ha età ma non sempre è così. A Forlì una donna di 88 anni si è innamorata di un giovane di 25 anni. La figlia però ha sempre sospettato che dietro questa storia ci potesse essere qualcos’altro, fino a quando ha scoperto che dal conto in banca dell’anziana madre erano spariti circa 100mila euro. Oggi l’anziana ha 91 anni ed è stata riconosciuta incapace di intendere e di volere, con il Tribunale che ha disposto un tutore per il suo patrimonio. Il ragazzo invece è finito a processo insieme ad un medico psichiatra.

La perizia

La love story tra l’anziana e il 25enne comincia nel 2015, come riporta lastampa.it. La figlia a quel punto, scoprendo l’importante ammanco di 100mila euro, chiede una prima perizia anche perché la madre in passato era già stata ricoverata per problemi psichici.

Il medico però dichiara la donna capace di intendere e di volere e quindi lucida nella sua scelta di frequentare (e spendere soldi) per un ragazzo più giovane di 63 anni.

La badante dell’anziana però ad un certo punto ha sostenuto di aver compilato lei i test di questa perizia. Lo psichiatra finisce quindi accusato penalmente di falso ideologico e sotto processo.

Accusato anche il giovane amante dell’anziana. Nella prima udienza sono state ascoltate la figlia della donna e la badante. La seconda udienza è stata fissata invece il 9 maggio 2019, e in quella sede verrà ascoltato il medico. Intanto, l’ormai 91enne non potrà più gestire il suo patrimonio. In sede civile un giudice ha difatti riconosciuto l’incapacità di intendere e volere dell’anziana, chissà se ancora innamorata.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche