Sassari, giovane muore di meningite dopo il ricovero
Cronaca

Sassari, giovane muore di meningite dopo il ricovero

Sassari
Sassari

Un giovane è morto stroncato da una meningite nell'ospedale di Sassari, dove era ricoverato in rianimazione da martedì 15 gennaio

Un giovane è morto stroncato da una meningite da meningococco Y nell’ospedale di Sassari, dove era ricoverato in rianimazione da martedì 15 gennaio. Il paziente era giunto al Santissima Annunziata con un quadro altamente compromesso. Così hanno fatto sapere i medici del reparto.

Sassari, un’altra vittima di meningite

Nel pomeriggio di mercoledì 16 gennaio è iniziato l’accertamento di morte che si è concluso nella serata. Il giovane del sassarese era arrivato nel reparto di rianimazione dopo essere stato trasportato in codice rosso dal 118 al pronto soccorso del Santissima Annunziata. La diagnosi di meningite infettiva da meningococco è arrivata subito, fanno sapere dalla AOU di Sassari. A fornirla è stata la struttura complessa di Microbiologia e Virologia. La diagnosi è stata confermata dalla struttura complessa di Igiene e controllo delle infezioni ospedaliere, che ha identificato il sierogruppo Y. Immediata la profilassi antibiotica sugli operatori entrati a contatto con il paziente. Esposta anche la denuncia alle autorità competenti per l’avvio delle azioni di profilassi sui contatti.

Sassari

La morte del giovane sardo segue quella di Federico, il quindicenne romano scomparso dietro una porta del reparto di Terapia Intensiva del policlinico Umberto I, stroncato da una meningite fulminante che non gli ha lasciato scampo. “Federico lo avevo vaccinato quando era ancora piccolo per il meningococco B. Adesso che era adolescente non ci avevamo pensato agli altri tipi di vaccinazioni consigliate ma sulla base degli esami che verranno fuori. Spero che la sua morte non sia vana, che i genitori seguano i consigli dei medici anche sulle vaccinazioni non obbligatorie”, è stato il commento disperato della madre.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.