Chieti, giocatori intossicati a causa di una fuga di gas | Notizie.it
Chieti, giocatori intossicati a causa di una fuga di gas
Cronaca

Chieti, giocatori intossicati a causa di una fuga di gas

ambulanza

Disavventura per i calciatori e i dirigenti del Montazzoli che avevano organizzato una cena in oratorio.

Inaspettato e brutto fuoriprogramma per i giocatori del Montazzoli (Chieti), formazione che disputa il campionato di terza categoria. Sabato 19 gennaio la squadra aveva fissato una cena nei locali dell’oratorio considerato anche il rinvio per neve della sfida contro il Montalfano del giorno seguente. Come riferisce Leggo la serata si è ben presto trasformata in un incubo per il diffondersi nella stanza, non areata a dovere, del monossido di carbonio a causa di una perdita dai fornelli a gas usati per cucinare.

I malori e i soccorsi

Giocatori e dirigenti hanno avvertito malori quali nausea e giramenti di testa. I primi ad avvertire questi sintomi sono stati quanti stavano preparando il cibo. Otto partecipanti alla cena si sono recati con mezzi privati all’ospedale di Atessa. Le ambulanze ne hanno trasportati altri undici nelle strutture ospedaliere di Vasto e Lanciano. Sul posto sono giunti pure i carabinieri della compagnia di Atessa e i vigili del fuoco che hanno provveduto a rendere di nuovo respirabile l’aria del locale.

Sei persone (età compresa tra i 25 e i 60 anni) portate al San Camillo de Lellis sono state in seguito trasferite al Centro di Terapia iperbarica di Fano. Le loro condizioni hanno infatti reso indispensabile l’ossigenoterapia nel centro marchigiano. Ora stanno bene e hanno fatto rientro nelle loro case, al pari degli altri intossicati in maniera più leggera. Per i protagonisti della vicenda si è trattato dunque ‘solo’ di un grosso spavento. Tutto per fortuna si è risolto nel migliore dei modi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche