Meteo, maltempo in Italia: forti venti e neve
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Meteo, maltempo in Italia: forti venti e neve
Cronaca

Meteo, maltempo in Italia: forti venti e neve

maltempo

La Protezione Civile dirama un'allerta gialla su Lazio, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sicilia. Venti forti sulla Sardegna. Risparmiato il Nord.

Un vortice di bassa pressione dovrebbe colpire nella giornata di giovedì 24 gennaio le Regioni del Centro-Sud, con allerta gialla su Lazio, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sicilia. Previsti venti forti, mareggiate e nevicate sparse sopra i 500-800 metri, in particolare su Abruzzo e Molise ma anche Basilicata e Calabria. Il Nord dovrebbe invece essere risparmiato da questa ondata di maltempo.

Le previsioni meteo

Allerta gialla sull’Abruzzo, sulla Basilicata, su gran parte della Puglia, su Calabria e Sicilia. L’avviso diffuso dalla Protezione Civile prevede dal mattino di giovedì 24 gennaio 2019 venti forti o di burrasca, dai quadranti settentrionali, su Liguria, Toscana, Lazio e Sardegna, con possibili mareggiate lungo le coste esposte, e nevicate sparse a quote superiori a 500-800 metri su Abruzzo e Molise, in estensione dal pomeriggio a Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo generalmente moderati, puntualmente abbondanti sui rilievi appenninici.

Tale situazione meteorologica è causata da vortice di bassa pressione che dovrebbe colpire in particolare le Regioni del Centro-Sud.

Il settentrione invece verrebbe risparmiato da questa intensa perturbazione, che comunque dovrebbe durare solo poche ore.

Verso il weekend

Già nella giornata di venerdì 25 gennaio 2019, infatti, il maltempo dovrebbe cominciare “lentamente a perdere di energia” come riferisce il portale ilmeteo.it, anche se le condizioni climatiche instabili dovrebbero continuare a persistere nell’area adriatica ed al sud ma solo probabilmente con qualche pioggia e qualche residua nevicata. Al Nord invece proseguirebbe il bel tempo, che dovrebbe persistere almeno fino alla giornata di sabato 26 gennaio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche