×

Manuel Bortuzzo, lesione completa del midollo “Resterà paralizzato”

Condividi su Facebook

La comunicazione ufficiale arriva dal San Camillo di Roma. "Lesione midollare completa. Il riacquisto di movimento delle gambe non è possibile".

Manuel Bortuzzo perderà l’uso delle gambe. E’ quanto si apprende dal reparto di Neurochirurgia del San Camillo di Roma, dove Manuel era ricoverato dopo essere stato colpito da un proiettile sparato da uno scooter con a bordo due uomini, tuttora ricercati.

Nuoto, Manuel perderà l’uso delle gambe

Manuel Bortuzzo, il 20enne promessa del nuoto italiano rimasto ferito a Roma per uno scambio di persona, non potrà più camminare. La sofferta comunicazione è arrivata 48 ore dopo il termine dell’intervento toracico, in conferenza stampa, dal professore Alberto Delitala, responsabile di Neurochirurgia al San Camillo di Roma. “Nonostante la decompressione del midollo, il midollo non conduce. Abbiamo effettuato uno studio bioelettrico che ha evidenziato una lesione midollare completa. Quindi questo ci porta a dire che la possibilità di riacquisto del movimento delle gambe con le conoscenze mediche attuali non è possibile”.

E ha concluso “Appena i colleghi lo riterranno fuori pericolo e lo avvieranno a uno svezzamento dal respiratore imposteremo un trasferimento in un centro di riabilitazione per consentire al paziente di riprendere una vita anche in presenza di una lesione midollare”.

Le dinamiche dell’incidente: indagini in corso

Il ragazzo, originario di Trieste, si era trasferito da Treviso a Roma lo scorso autunno per allenarsi nel centro federale di Ostia. Manuel sarebbe stato vittima di uno scambio di persona, prendendosi una pallottola quando l’obiettivo dei due criminali a bordo dello scooter, uno dei quali ha sparato al ventenne, era un altro. Chi ha premuto il grilletto potrebbe aver confuso Manuel con qualcuno che poco prima aveva preso parte a una rissa nel pub dall’altro lato della piazza. La caccia all’uomo è tuttavia complicata dal clima di omertà del quartiere di Acilia a Roma.

Si continua a indagare, mentre Salvini dichiara “Sono vicino a Manuel e alla sua famiglia, stiamo facendo tutto il possibile perché i delinquenti che hanno sparato siano presi e messi in galera”.



Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche