×

Legionella, 3 turisti morti in Trentino: denunciati 8 albergatori

Otto albergatori sono stati accusati di omicidio colposo per la morte di 3 turisti per legionella. Altri 16 persone si sono ammalate.

Legionella in Trentino
Legionella in Trentino

Diciannove turisti si sono ammalati e tre di loro sono morti a causa della legionella. Si tratta, in prevalenza, di anziani. È accaduto in Trentino, nell’estate 2018. Per i tre decessi, otto albergatori proprietari di strutture ricettive sull’Altopiano della Paganella dovranno rispondere dell’accusa di omicidio colposo.

Le indagini sono state condotte dai Carabinieri del Nas di Trento in collaborazione con il personale dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari. Gli inquirenti ritengono gli albergatori responsabili delle tre vittime perché non avevano predisposto un adeguato piano di valutazione del rischio di legionellosi, obbligatorio per legge dalla Conferenza Stato-Regioni del 7 maggio 2015.

Legionella in Trentino, le indagini

Gli accertamenti dei Carabinieri e del personale sanitario hanno fatto luce su una “grave sottovalutazione” del rischio di diffusione del batterio della legionella.

Sono emerse diverse anomalie, tra cui la mancanza di adeguata manutenzione degli impianti termo-sanitari e della regolazione della temperatura dell’acqua che scorre nella rete di distribuzione interna delle strutture. Anomalie sono state riscontrate anche all’interno dei serbatoi di accumulo dell’acqua calda sanitaria. In generale, la temperatura era troppo bassa rispetto a quanto stabilito dalle linee guida. In uno degli alberghi, la proliferazione dei batteri è stata favorita dal malfunzionamento di una valvola nell’impianto dell’acqua calda.

Le indagini sono cominciate nell’estate del 2018, subito dopo i decessi. Gli inquirenti hanno eseguito dei prelievi e hanno riscontrato la presenza del batterio della legionella in quasi tutte le quattordici strutture in cui hanno soggiornato i diciannove pazienti. I Carabinieri non hanno constatato alcuna contaminazione nella rete idrica comunale.

Contents.media
Ultima ora