×

Luciano Papa, si suicida ex campione dell’atletica italiana

Suicidio Luciano Papa, campione nazionale Juniores, si butta dalla finestra dall'ospedale dove era ricoverato dal 7 febbraio scorso.

Luciano Papa Suicidio Ospedale

Luciano Papa da giovane era una grande promessa dell’atletica italiana, in molti gli prospettavano un futuro radioso nel campo dell’atletica leggera. La sua gara era il salta in alto: e Luciano saltava molto. Vinse nella categoria come campione nazionale juniores arrivando a saltare 2,15 metri.

La sua vita prese però un’altra strada e iniziò ad insegnare: per anni fu professore di educazione fisica. Sembrava che trascorresse una serena e tranquilla esistenza (aveva lasciato Pescarama ieri mattina l’inaspettata tragedia. Luciano, 68 anni e in pensione, legato in passato alla pluricampionessa di corsa a ostacoli Patrizia Lombardo, si è buttato dalla finestra dell’ospedale dove era ricoverato da alcuni giorni (il Policlinico Colle dell’Ara a Chieti).

E’ morto sul colpo, dopo un volo di una ventina di metri. Luciano Papa si trovava nella struttura ospedaliera dal 7 febbraio scorso a causa di una polmonite.

Si apre un’inchiesta

La procura ha aperto un’inchiesta per fare luce sulla vicenda. E’ stata subito disposta l’autopsia che potrà chiarire meglio le cause della morte e magari l’intera situazione. Tra alcuni giorni Papa avrebbe lasciato l’ospedale anche se la polmonite avrebbe acuito il suo stato di depressione.

Non vi è alcun dubbio sul fatto che Luciano Papa abbia deciso di suicidarsi, come testimonia il biglietto lasciato da lui stesso nel reparto di Medicina Generale. La procura ha comunque deciso di aprire un’inchiesta per omicidio colposo per accertare che siano stati usati a dovere tutti i dispositivi di vigilanza previsti sul paziente. Le persone indagate sono due, un medico ed un infermiere.

Contents.media
Ultima ora