×

A22, figlia e nipote morte in incidente: donna rinviata a giudizio

La figlia e la nipote, di 9 e 17 anni, morirono in un incidente stradale sul Brennero. Monica Lorenzatti sarà processata per omicidio stradale.

morte incidente brennero

Monica Lorenzatti, madre della piccola pattinatrice di 9 anni morta sull’autostrada del Brennero insieme alla cugina, sarà processata per omicidio stradale plurimo e lesioni stradali gravissime. La sua Ford Focus, infatti, finì contro un tir durante il viaggio di ritorno da una gara di pattinaggio.

L’incedente risale al 27 ottobre 2017.

L’incidente sul Brennero

La donna si trovava alla guida della sua Ford Focus. Con lei la figlia di 9 anni, Gioia Virginia Casciani, la nipote diciassettenne, Ginevra Barra Bajetto, e la sorella gemella Graziella. Ad un certo punto, però, la donna ha perso il controllo dell’auto, che è andata a sbattere contro un tir mentre si trovava sulla A22, Autostrada del Brennero.

Le due ragazzine morirono entrambe sul colpo, mentre la sorella della donna riportò gravissime lesioni.

Monica Lorenzatti rinviata a giudizio

La mamma di Gioia Virginia, e zia di Ginevra, è stata rinviata a giudizio. Secondo la procura, infatti, sarebbe l’unica responsabile della tragedia in quanto tamponò il camion davanti a lei. La donna e il suo legale sono invece convinti che non abbia alcuna responsabilità, puntando il dito contro il conducente del mezzo pesante, che, a detta della donna, frenò bruscamente.

A seguito delle valutazioni del perito, la procura ha però valutato che la Lorenzatti guidò con “impudenza e negligenza” non ponendo sufficiente attenzione alla guida, e “non avendo posto in essere alcun tentativo di frenata”. L’udienza è fissata per settembre, quando in tribunale verrà ricostruita la dinamica dell’incidente.

Contents.media
Ultima ora