Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Brescia, violento incidente in motorino: grave ragazza di 17 anni
Cronaca

Brescia, violento incidente in motorino: grave ragazza di 17 anni

Brutto incidente in motorino per una ragazza 17enne, finita contro un furgone lungo la SP69. Ricoverata ora presso gli Ospedali Civili

Grave incidente stradale lungo la Strada Provinciale 69 all’altezza di Carpenedolo, in Provincia di Brescia. Una ragazza di 17 anni, alla guida del suo motorino, è andata a schiantarsi contro un furgone proveniente nella direzione opposta. La collisione frontale è avvenuta all’altezza di una curva. Per cause ancora da accertare la ragazza, percorrendola, avrebbe invaso l’altra corsia, trovandosi così davanti il furgone che non è riuscita ad evitare.

Giovane ricoverata in gravissime condizioni

La giovane è ora ricoverata in gravissime condizioni agli Ospedali Civili di Brescia. Nosocomio dove è giunta a bordo di un’eliambulanza inviata con codice rosso dall’Azienda Regionale Emergenza Urgenza. La ragazza, giunta in ospedale senza mai perdere conoscenza, è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. Se per il momento però la prognosi è ancora riservata, sembrerebbe però che le sue condizioni si siano stabilizzate.


La versione dell’autista del furgone

Le forze dell’ordine hanno raccolto le dichiarazioni dei due uomini nel furgone, nel tentativo di fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente.

I due, un 39enne e un 52, hanno raccontato di essersi improvvisamente ritrovati di fronte la ragazza in sella al suo scooter, senza però avere il tempo per poter fare niente per evitarla. Stando a quanto affermato dai due, la ragazza potrebbe aver valutato male la curva da affrontare, finendo così con l’invadere la carreggiata opposta. Le forze dell’ordine, giunte sul posto, hanno proceduto ad eseguire tutti i rilevi del caso, e raccolto le testimonianze dei presenti nel tentativo di ricostruire con più precisione la dinamica dell’incidente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche