A22, operaio cade da parete rocciosa: morto sul colpo | Notizie.it
A22, operaio cade da parete rocciosa: morto sul colpo
Cronaca

A22, operaio cade da parete rocciosa: morto sul colpo

elisoccorso

Un operaio è caduto da una parete rocciosa precipitando per 100 metri. Per lui non c'è stato nulla da fare. E' morto sul colpo.

Un giovane operaio stava lavorando sulla A22, Autostrada del Brennero, per la posa di una rete antimassi. L’uomo è però scivolato cadendo nel vuoto e volando per circa 100 metri. L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì 18 febbraio, attorno alle 17, in località Prato di Isarco, in provincia di Bolzano. La vittima si chiama Siddartha Garbini, 40enne originario di Milano ma residente a Narni, in Umbria. Per lui non c’è stato nulla da fare.

Immediati i soccorsi

A seguito dell’incidente è scattata immediatamente la macchina dei soccorsi. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118, giunti con l’elisoccorso. Purtroppo, al loro arrivo, per l’uomo non c’era già più nulla da fare. L’operaio è morto a seguito della grave caduta e i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Per recuperare il corpo si è reso necessario l’intervento del soccorso alpino. La procura di Bolzano ha aperto un fascicolo di inchiesta sull’incidente mortale.

Stando alle prime ricostruzioni, Gerbini indossava regolarmente l’imbracatura di sicurezza, la quale si sarebbe però sganciata all’improvviso facendo precipitare l’operaio lungo la parete rocciosa.

Sul caso stanno indagando i Carabinieri, che si stanno anche occupando di ricostruire l’esatta dinamica
dell’accaduto.

Il cordoglio di Narni

L’intera comunità di Narni, comune di residenza della vittima, è distrutta dal dolore per la morte del giovane operaio. A parlare, a nome di tutti i cittadini, è stato il sindaco, Francesco De Rebotti: “Un dolore nel petto al pensiero di Sid, alla sua forza, al suo coraggio, al suo assurdo destino. Narni, la tua
città, ti piange“.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche