Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Manuel e Gabriele: chi sono i due ragazzi morti investiti a Noto
Cronaca

Manuel e Gabriele: chi sono i due ragazzi morti investiti a Noto

Due giovani di 16 e 17 anni sono rimasti uccisi in un tragico incidente avvenuto a Noto: investiti da un'auto mentre a bordo di uno scooter

Colpiti in pieno da un’auto, e lasciati in mezzo alla strada. Sono morti così due giovani adolescenti di 16 e 17 anni nati e cresciuti a Noto, in Sicilia, colpiti da un’auto pirata mentre rientravano a casa in scooter al termine di una serata passata con gli amici.

L’incidente e la fuga della vettura coinvolta

L’incidente è avvenuto intorno alle 3 del mattino in Via Montessori, quando per cause ancora da accertare si è verificata la collisione tra il motorino con a bordo i due ragazzi e una vettura. E mentre chi era alla guida della vettura si dava alla fuga, è toccato ai residenti della zona – messi in allarme dal rumore dello schianto – chiamare i soccorsi. Immediatamente giunti sul posto, non hanno però potuto fare altro che constatare il decesso dei due ragazzi, avvenuto in seguito alle gravi lesioni riportate.

Giunti sul posto gli investigatori, hanno proceduto ad eseguire tutti i rilievi del caso e avviato le indagini per dare un nome al proprietario della vettura fuggita.

Una inchiesta durata in questo caso molto poco, dato che i due a bordo si sono costituiti il giorno seguente. Alla guida un trentenne, a bordo con suo fratello, che dovrà ora rispondere dell’accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Chi erano le giovani vittime

I due giovani rimasti uccisi erano molto conosciti in paese per via della loro passione per il calcio. Gabriele Marescalco, tifoso milanista, era stato membro delle formazioni giovanili del Noto e della Virtus Avola. Manuel Petralito invece, di fede juventina, era figlio di un agente di polizia penitenziaria e avrebbe compiuto 16 anni solo tra qualche giorno.

I due, molto amici, erano stati visti assieme anche nel corso della partita domenicale della Rinascita Netina.

Ai genitori il cordoglio dell’intera comunità, e le parole del sindaco Corrado Bonfanti: “Nel giorno dell’ascesa al cielo del nostro amato San Corrado, due giovani figli di Noto, a causa di un tragico incidente stradale, hanno lasciato la vita terrena per presentarsi davanti al trono dell’Altissimo” ha affermato il primo cittadino.

“La città tutta li piange”, conclude, “Unendosi al dolore delle famiglie Petralito e Marescalco e dei loro parenti. Possa San Corrado stringerli a sé con il suo abbraccio paterno, affinché possano essere accolti in paradiso”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche