Madre picchiava la figlia perché non portava il velo: arrestata | Notizie.it
Milano, picchia figlia perchè non porta il velo: madre in arresto
Cronaca

Milano, picchia figlia perchè non porta il velo: madre in arresto

milano velo

Una ragazzina di 15 anni ha raccontato di essere stata picchiata dalla madre per essersi rifiutata di portare il velo. La donna ha respinto le accuse.

Una 31enne egiziana, ma residente a Milano, è stata accusata di aver picchiato la figlia 15enne per non aver portato il velo. La donna, da parte sua, ha negato tutte le accuse. Le indagini erano partite a seguito di alcune confidenze che la ragazzina avrebbe fatto ad una delle sue insegnanti. Oltre all’obbligo del velo, la ragazzina non poteva nemmeno parlare con i compagni di classe di sesso maschile. Sembra che la giovane, tuttavia, disobbedisse a queste imposizioni, motivo per il quale veniva punita.

Il malore a scuola

La storia è venuta a galla a seguito di un malore che la 15enne ha accusato mentre si trovava a scuola. Stando a quanto riportato da Il corriere della sera, la giovane si sarebbe lasciata andare ad una confidenza all’insegnante. La ragazzina avrebbe raccontato di avere una madre molto severa e rigida, soprattutto quando si parla di velo. Secondo il suo racconto, inoltre, sarebbe costretta ad accompagnare la madre quando va a fare lavori domestici nelle case oltre che a studiare il Corano.

Ogni qualvolta disobbedisce a una di queste regole, viene punita fisicamente. La madre sarebbe inoltre ossessionata dalla possibilità di rapporti incestuosi tra la ragazza e il fratello minore.

La versione della madre

La donna, da parte sua, ha negato tutte le accuse. Secondo lei, infatti, la figlia soffrirebbe di un grave disagio psicologico, derivante dai maltrattamenti inflitti dal padre, il quale è stato condannato in via definitiva nel 2017. Sempre la donna ha dichiarato che la giovane si troverebbe all’interno di un tunnel di bugie da cui non riesce più ad uscire.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche