Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Pavia, 16enne si spara: la pistola era detenuta in casa
Cronaca

Pavia, 16enne si spara: la pistola era detenuta in casa

carabinieri

Una 16enne si è tolta la vita nella sua casa, nel pavese. Si sarebbe sparata con una pistola, regolarmente detenuta, trovata nell'abitazione.

Tragedia nel pavese. Una ragazzina di 16 anni si è suicidata nella sua abitazione a Tromello, nella Lomellina. La giovane si trovava sola in casa e per togliersi la vita avrebbe utilizzato una pistola trovata proprio nell’abitazione. L’arma era detenuta in maniera regolare, come verificato dalle forze dell’ordine. La tragedia è avvenuta nella serata di giovedì 21 febbraio. A dare l’allarme sono stati i genitori.

Era sola in casa

La ragazzina si è sparata mentre si trovava sola in casa. Non sono note le cause che l’abbiano spinta a compiere l’insano gesto. I Carabinieri hanno fatto sapere che, prima di spararsi, la giovane non avrebbe lasciato alcuno scritto per motivare la sua tragica decisione. A fare l’orribile scoperta sono stati i genitori, che, una volta rientrati a casa hanno subito dato l’allarme. L’intervento dei soccorsi non ha potuto però salvare la vita alla 16enne, per la quale non c’era già più nulla da fare.

La pistola con la quale si è tolta la vita era detenuta regolarmente in casa.

Nessun messaggio

La famiglia e gli amici non si danno pace e non riescono a capire cosa abbia spinto la giovane a prendere una simile decisione. Nell’abitazione dei genitori, nel centro del paese, sono giunti anche i Carabinieri, incaricati di indagare e chiarire le cause del folle gesto, al momento ignote. Sembra, infatti, che la giovane non abbia lasciato alcun messaggio per giustificare e spiegare questa sua drastica decisione. Avrebbe semplicemente aspettato di essere sola per estrarre l’arma e rivolgerla verso di sé.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche