×

Dramma a Civitavecchia: bambina soffoca mangiando la banana

E' ora ricoverata in gravi condizioni al Gemelli di Roma, la bambina di due anni soffocatasi con un pezzo di banana nella mattinata di oggi.

800px 2013 06 18 roma policlinico gemelli 768x512

Ore di apprensioni al Policlinico Gemelli di Roma per il dramma sfiorato a Civitavecchia, nella provincia nord di Roma. Una bambina di due anni, mentre mangiava una banana aiutata dal padre, si è soffocata con un boccone rimastole in gola; inutili le manovre di disostruzione immediatamente messe in pratica dai genitori che, non riuscendo a liberare la piccola, hanno tempestivamente allertato i soccorsi.

La corsa contro il tempo in ospedale

La bambina è stata così trasportata immediatamente dai genitori all’ospedale San Paolo di Civitavecchia, per poi essere trasferita urgentemente al Policlinico Gemelli di Roma a bordo di una volante della polizia scortata da personale medico, poiché l’elicottero adibito al trasporto non è riuscito a decollare a causa del forte vento che ha colpito il centro-sud in questi giorni.

Le condizioni della bambina

La bambina è ora ricoverata in terapia intensiva pediatrica – reparto diretto dal primario Giorgio Conti – in ipotermia terapeutica e sedazione profonda; dagli ultimi riscontri verterebbe però ancora in gravi condizioni dopo essere stata sottoposta a una lunga rianimazione cardio polmonare. Le manovre dei medici hanno rianimato la bambina, ma la prognosi per ora, rimane riservata. Aperta un’inchiesta sulla dinamica dell’incidente.

I casi precedenti

Appena pochi mesi fa, nel dicembre 2018, una bambina di appena cinque anni ha perso la vita dopo essersi strozzata con un wurstel al centro commerciale di Porta Roma.

La piccola è stata anch’essa trasportata d’urgenza al Gemelli, dove però i medici non hanno potuto fare molto, viste le condizioni disperate e i danni estesi procurati dal soffocamento.

Contents.media
Ultima ora