×

Milano, traffico illegale di 37mila tonnellate di rifiuti: 15 arresti

Le forze dell'ordine hanno sequestrato anche una cifra superiore a un milione di euro alle persone arrestate.

Il piano del Ghana per sbarazzarsi dei rifiuti elettronici
Il piano del Ghana per sbarazzarsi dei rifiuti elettronici

Ritirare tonnellate di rifiuti, mantenerli in diversi capannoni della Lombardia e poi bruciare tutto: questo era il diabolico piano di un gruppo di facinorosi. Sono tanti i soldi guadagnati da diverse società, ora alle prese con l’indagine “Venenum”, diretta dal capo della Dda di Milano, Alessandro Dolci.

Sono quindici le persone arrestate durante quest’indagine. Inoltre, è stata sequestrata una cifra di oltre un milione di euro. Il ricavo totale proveniente dalle operazioni illecite è ancora da determinare. Tra gli arrestati sono presenti imprenditori, amministratori e gestori di società operanti nel settore degli smaltimenti rifiuti. Diversi di questi hanno anche precedenti per traffico illecito di rifiuti.

L’indagine è iniziata in seguito al grande incendio scoppiato il 14 ottobre 2018, il cui responsabile non è ancora stato individuato.

Il gip incaricato all’indagine ha precisato che “è altamente probabile che sia servito per smaltire illegalmente gli stessi rifiuti”.

Alcuni rifiuti da Napoli e Salerno

Secondo le prime indiscrezioni, il 38% del totale dei rifiuti proveniva da Napoli e da Salerno. Infatti, due dei quindici arresti sono titolari di aziende intermediarie allo smaltimento dei rifiuti con sede in provincia di Caserta. Sono numerosi i capannoni affittati per stoccare i rifiuti.

Tra questi quelli di Fossalta a Piave (Venezia), di Meleti (Lodi) e di Verona San Massimo (Verona).

Al momento non è contestata l’aggravante dello stampo mafioso, nonostante alcuni degli indagati potrebbero avere avuto legami con la criminalità organizzata. 37mila le tonnellate sequestrate dalle forze dell’ordine: “Per dare un’idea della quantità – ha spiegato il capo della Mobile milanese Lorenzo Bucossi – basti pensare che i metri cubi corrispondono a un campo di calcio alto cinque metri”.

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora