Bologna, bimbo cade dal carro di Carnevale: è molto grave
Cronaca

Bologna, bimbo cade dal carro di Carnevale: è molto grave

Bologna carnevale

Immediato l'intervento dei soccorsi e delle forze dell'ordine: il bimbo è ora ricoverato presso l'ospedale Maggiore di Bologna.

La vittima è un bambino di soli due anni e mezzo, il quale è rimasto gravemente ferito a causa di una caduta da uno dei carri che stavano percorrendo la sfilata di Carnevale nel centro storico di Bologna. Ambulanze e forze dell’ordine sono intervenute prontamente sul posto e hanno trasportato il bimbo all’ospedale Maggiore di Bologna.

Secondo le prime indiscrezioni, il piccolo sarebbe caduto dalle braccia della madre finendo sotto una delle ruote del camion che trasportava il carro allegorico. Il bimbo si ritrova ora ricoverato presso l’ospedale di Bologna ed è in gravi condizioni. L’enorme affluenza alla sfilata e la musica ad alto volume hanno rallentato l’intervento dei soccorsi: solo le urla della madre del piccolo sono riuscite a catturare l’attenzione dei presenti, riuscendo così a fermare la sfilata.

Le testimonianze

Era sul carro insieme alla mamma, quando è caduto dalle ringhiere che lo delimitano”, questa è una delle varie testimonianze raccolte di quanto avvenuto.

Il testimone ha assistito a tutta la scena e ha spiegato che la madre del piccolo era a bordo del carro a tema MasterChef che si stava dirigendo verso la famosa piazza Nettuno. Il padre, invece, stava percorrendo il percorso a piedi ai lati dei carri. Il bimbo sarebbe caduto dal carro durante la sfilata per celebrare il Martedì grasso lungo via Indipendenza, situata nel cuore di Bologna.

Sul posto sono presenti i Carabinieri che stanno svolgendo alcuni interrogatori ai presenti per capire quanto avvenuto. Molte sono le persone disperate e sotto shock. La manifestazione è stata sospesa.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fabio Rossi
Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.