Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Valerio è scomparso da giorni, la famiglia: “Aiutateci a trovarlo”
Cronaca

Valerio è scomparso da giorni, la famiglia: “Aiutateci a trovarlo”

valerio-proietti-scomparso

Al momento della scomparsa indossava una giacca blu e marrone, una tuta e scarpe bianche. L'appello della sorella su Facebook: "Scomparso da sabato".

Si chiama Valerio Proietti, ha 23 anni ed è originario del comune romano di Monterotondo. Di lui la sua famiglia non ha più notizie da giorni. A lanciare l’allarme sui social, con una foto poi ripresa su Facebook anche dalle autorità cittadine locali, è la sorella Tania. Come riferito dalla donna a Leggo, il telefono cellulare del fratello risulta irraggiungibile da sabato 2 marzo 2019. Quel giorno Valerio è uscito di casa nel pomeriggio e non vi ha più fatto ritorno. Per questo motivo la famiglia ne ha denunciato la scomparsa ai carabinieri, diffondendo l’appello a chiunque possa avere notizie del giovane.

valerio-proietti-scomparso

L’appello dei familiari

L’ultima volta che lo hanno visto, Valerio indossava un giacchetto blu con polsini e colletto marrone, una tuta blu e scarpe da ginnastica bianche. Come ricostruito, il 23enne sarebbe dovuto rincasare intorno alle 18 di sabato sera. Ma da quel giorno i familiari non sono più riusciti ad entrare in contatto con lui.

“Se qualcuno dovesse vedere mio fratello, contattateci – scrive la sorella Tania sulla sua pagina Facebook -. Vi preghiamo anche di condividere questo post”. Valerio Proietti, fanno sapere, è alto all’incirca un metro e 75 centimetri ed ha un fisico asciutto. Dal momento del lanciato allarme sono state moltissime le condivisioni tra i residenti di Monterotondo e delle zone limitrofe. “Valerio è un nostro concittadino – si legge sulla pagina Facebook della locale Protezione Civile -, chiunque lo abbia visto o abbia sue notizie contatti la famiglia o i Carabinieri di Monterotondo. A tutti gli altri chiediamo la condivisione… grazie”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche