×

Tenta di salvarlo, ma il padre muore: l’appello “Aiutiamo Gabriel”

Gabriel ha cercato di salvare il padre dall'infarto praticandogli un massaggio cardiaco. L'uomo ha ripreso il battito, ma è poi morto in ospedale.

"Aiutiamo Gabriel", l'appello per il ragazzo che ha perso il papà
Gabriel e il padre Daniele

Era venerdì 8 marzo quando Daniele, 52enne di Cambiago, comune a nord est di Milano, ha avuto un infarto. L’arresto cardiaco è sopravvenuto quando l’uomo si trovava in presenza del figlio Gabriel, un ragazzo di 15 anni. Il ragazzo è riuscito a reagire con prontezza, praticando un massaggio cardiaco al padre e facendo riprendere il battito. Il 52enne è poi stato trasportato all’ospedale San Raffaele di Milano, dove però ha perso la vita a causa di alcune complicanze. I funerali si sono tenuti la mattina di domenica 16 marzo, a Cologno Monzese. I concittadini di Gabriel, per riuscire a stare vicino a Gabriel dopo la scomparsa di Daniele, hanno lanciato un appello su Facebook: “Aiutiamo Gabriel“.

L’appello dei cittadini di Cambiago: “Aiutiamo Gabriel”

Come riporta Milano Today, la pagina Facebook “Aiutiamo Gabriel” è stata aperta dai cittadini di Cambiago sabato 9 marzo, all’indomani della scomparsa di Daniele.

L’intento è quello di riuscire a dare un aiuto concreto a Gabriel.

Apriamo questa pagina per tutti coloro che hanno espresso il desiderio di voler aiutare Gabriel e Mariateresa in questo momento difficile, ma non sanno come farlo. Per maggiori informazioni contattate la pagina oppure potete contattarmi via mail e vi darò maggiori informazioni. Inoltre appena sarà possibile verrà comunicato il giorno ed il luogo del funerale. Intanto vi ringraziamo tutti quanti per la vicinanza ed i numerosi messaggi e gesti d’affetto” si legge nell’appello. Tanti i commenti di condoglianze e le condivisioni degli utenti.

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Marta Lodola

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche